IVREA – Giovedi’ 3 marzo 2016 alle ore 21, presso il teatro giacosa di Ivrea, l’Orchestra giovanile di fiati In Crescendo diretta dal maestro Fabio Portè (direttore artistico), da Dino Domatti e dal direttore invitato, il francese Frederick Martinelli, si esibirà in concerto con “Toys, tales and videogames – La musica racconta il gioco”. Musiche di Ticheli, Ferran, Dukas, Cesarini, Herbert, Kondo.increscendo-web (Rid)

Il ricavato della serata sarà devoluto all’Ugi Ivrea-Aosta. Ingresso ad offerta a partire da 10 €, gratuito per i bambini al di sotto dei 10 anni. I biglietti si possono acquistare presso Il Contato del Canavese (p.za Ferruccio Nazionale – Ivrea, tel. 0125 641161), La Galleria del libro (via Palestro – Ivrea, tel. 0125 641212) oppure presso la biglietteria del teatro nella stessa serata.

L’Orchestra giovanile di fiati In Crescendo apre con questo concerto la propria stagione 2016, dopo i rilevanti successi dell’anno precedente a Pont Saint Martin con “Epopea di una Nazione” e successivamente a Castellamonte e Montalto Dora con il programma “Le note degli Oscar”.

L’Orchestra nasce nel 2010 come banda giovanile della Comunità Montana Valchiusella, Valle Sacra e Dora Baltea Canavesana, territorio dal quale provengono i suoi componenti: circa 70 giovani musicisti tra i 12 e i 26 anni.

Dalla sua fondazione è diretta dal Prof. Fabio Porté (direttore artistico) affiancato, nel 2013, dal Prof. Dino Domatti, ed ha avuto l’opportunità di seguire stage di perfezionamento con il Maestro Fulvio Creux, direttore della Banda dell’Esercito italiano.

Programma_concerto- 3 marzo 2016 (Rid)Nel nome In Crescendo c’è la sua vocazione. Il gruppo, infatti, si propone di offrire ad allievi delle bande e giovani musicisti l’opportunità di crescere musicalmente attraverso l’approccio a repertori musicali nuovi, adatti alla formazione e ai diversi livelli di competenze acquisite. Rispondendo allo spirito dei suoi giovani componenti, In Crescendo si propone di utilizzare la musica come strumento di comunicazione e scambio con altre realtà giovanili presenti sul territorio nazionale ed europeo, pur mantenendo salde, nella sua identità e nel suo messaggio, le radici di un territorio in cui la musica è elemento fondante di una ricca cultura popolare.

L’U.G.I. – Unione Genitori Italiani contro il tumore dei bambini – ONLUS sezione di Ivrea e Aosta è nata nel mese di maggio 2004. A fondarla sono stati un medico, il dr. Affif Barbara e una mamma, Daniela Peretto, che con alcuni sostenitori hanno avviato una diramazione U.G.I. già presente a Torino presso l’ Ospedale Regina Margherita dal 1980.

Alla grande famiglia U.G.I. si è aggiunto negli anni un numeroso gruppo di sostenitori e di volontari presenti attualmente sia in ospedale accanto alle famiglie e ai bambini sia sul territorio canavesano. Oltre a migliorare l’assistenza medica e sociale dei bambini e degli adolescenti affetti da tumore e stimolare e potenziare la ricerca scientifica in tale campo, il compito è anche quello di finanziare e partecipare all’ acquisto di attrezzature mediche pediatriche e accessori strettamente legati alla pediatria, quali lettini per la rianimazione, poltrone letto, televisori e non meno importante un distributore di caffè per il reparto.

Sostengono, inoltre, in alcuni casi, anche famiglie di bambini oncologici pediatrici in difficoltà, con somme in denaro. Tutto questo è reso possibile grazie alle donazioni di enti, privati o scuole, ai quali va un grande ringraziamento, che abbracciano la nostra associazione e i nostri propositi. L’attività dell’U.G.I. si svolge nei seguenti settori: assistenza nei reparti ospedalieri, assistenza economica, assistenza domiciliare, assistenza domiciliare scolastica, sostegno alla ricerca, rapporti con le istituzioni.

L’U.G.I. fa parte della FIAGOP (Federazione Italiana Associazioni Genitori Oncoematologia Pediatrica – www.fiagop.it). La FIAGOP è l’unico interlocutore sul piano nazionale di tutte le Associazioni Aderenti.

Per informazioni: www.facebook.com/ugiivreaaosta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here