CANAVESE – Si è svolto domenica 14 febbraio a Collegno il Congresso Nazionale della Lega Nord Piemont, è stato eletto Segretario Nazionale Riccardo Molinari che sconfigge la moglie di Roberto Calderoli, Gianna Gancia.

Molinari che ha vinto il Congresso con  parole chiave come “rinnovamento” e “ripartiamo” e si è lega-nord-congresso-nazionaleinsediato venerdì scorso in Segreteria Nazionale, eredita un carroccio piemontese desideroso di lasciarsi alle spalle la segreteria Cota e pronto a tornare con forza sul territorio, proprio per questo fra le “riforme Molinari”. Sull’organizzazione del movimento vi sarà la strutturazione dello stesso in dipartimenti tematici i quali serviranno alla Lega subalpina per dialogare e interfacciarsi meglio con le varie realtà piemontesi.

Nell’elezione di Riccardo Molinari fondamentale il supporto della Lega Canavesana, quasi il 100% dei militanti canavesani ha prima firmato la candidatura e poi votato per Molinari.

“Il Canavese si è dimostrato nella lunga fase congressuale fra i territori più pro Molinari e più disposti ad accettare la sfida del rinnovamento del carroccio piemontese”.
Anche dei Canavesani sono stati protagonisti del Congresso: Alessandro Giglio Vigna di Ivrea viene rieletto in Consiglio Nazionale (direttivo regionale) con il 98% dei consensi contro Anna Parish di San Giusto Canavese che raccoglie il 2%.
Eletti Delegati Federali (i rappresentanti del territorio nei Congressi Federali):
Giuliano Balzola di Ivrea; Denise Micheletto di Leinì; Piergiorgio Giorgis di Locana; Paolo Frija di Rivarolo; Massimo Genovesio di Cuorgnè; Salvatore Intravartolo di Rivarolo.
Ed eletto come Provibiro Nazionale (membro del collegio di garanzia interno alla Lega) Alberto Guglielmini di Leinì.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here