NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 08:30 – Le notizie dal mondo del 22 febbraio 2016 – in flash

SIRIA – ISIS RIVENDICA LE DU STRAGI AD HOMS E DAMASCO01 siria (Rid)

Rivendicate dall’Isis le due stragi avvenute ieri ad Homs e a Damasco. Nella prima città, il bilancio delle vittime è salito a 57 mentre i morti degli attentati nella capitale sono almeno 62 . L’emittente di Hezbollah’s Al-Manar afferma che due delle 4 esplosioni a Damasco sono avvenute vicino all’ospedale sciita al-Sadr e al mausoleo, già teatro di un’altra strage il mese scorso, sempre per mano dell’Isis, che provocò oltre 60 morti.

STATI UNITI – SEI PERSONE UCCISE NEL MICHIGAN; ARRESTATO UN TASSISTA

02 usa (Rid)Almeno sei persone sono state uccise e due ferite in modo grave da un uomo che ha sparato sui passanti nella città di Kalamazoo, nel Michigan. Il presunto responsabile, arrestato dalla Polizia, sarebbe una tassista di Uber che apparentemente avrebbe trasportato clienti tra una sparatoria e l’altra.

POLITICA – RENZI: “AVANTI TUTTA SULLE UNIONI CIVILI”

03 unioni civili (Rid)Avanti tutta sulle Unioni Civili: Matteo Renzi, nel suo intervento all’Assemblea del Pd, avanza la sua proposta per uscire dall’impasse sul provvedimento che tornerà in Aula al Senato la prossima settimana: “Tentare un accordo di governo con un emendamento su cui sono pronto a mettere la fiducia. “

ECONOMIA – SALGONO LE OPERE INCOMPIUTE

04 economia (Rid)Nel 2014 sono arrivate al 868 le opere incompiute in Italia. Lo calcola il Codacons spiegando che il costo per ogni famiglia italiana si attesta a 166 euro. Lo ‘spreco’ complessivo sarebbe di 4 miliardi e per completarle servirebbero 1,4 miliardi.

 

TRASPORTI – REDATTA LA BOZZA DI DECRETO: RIMBORSI E MULTE SALATE05 trasporti pubblici (Rid)

Arriva una stretta su corse cancellate o ritardi, a tutela dei pendolari e di quanti si muove con i mezzi pubblici. Il diritto al rimborso del biglietti scatta dopo mezz’ora se si tratta di mezzi pubblici cittadini o dopo un’ora se si allarga il raggio a livello locale. A meno che i problemi derivino da scioperi, calamità naturali o altri eventi imprevedibili. Vanno invece contro a multe salate quelli che prendono i mezzi pubblici senza pagare, lo prevede la bozza del decreto sui servizi pubblici locali.

[rev_slider_vc alias=”bannerpc”]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here