RIVARA – Il gruppo di opposizione, Uniti per Rivara, ha scritto al Prefetto di Torino, alla Procura di Ivrea, alla Corte dei Conti, ad Arpa, al Corpo Forestale e ad Ator per segnalare la situazione invariata della discarica Rossetti.

“Nonostante sia stata messa poco tempo fa una sbarra a vietarne l’accesso, non è servito a Rivara-discarica-1fermare lo scarico abusivo selvaggio. Non solo. Oltre a scaricare c’è anche chi ha deciso di non fare il viaggio di ritorno a vuoto e – denuncia la minoranza – ha ben pensato di appropriarsi anche di una parte di recinzione. È terra di nessuno, nessuno se ne occupa e i risultati sono questi. Noi abbiamo provveduto ad informare le autorità competenti. Staremo a vedere se qualcuno si muoverá o assisteremo al solito immobilismo e indifferenza.”

“I rifiuti in questione sono da qualche tempo oggetto di indagine e la loro rimozione è stata sospesa in vista dell’isolamento dell’area, – spiega il Sindaco Gianluca Quarelli – che verrà completata nell’arco di qualche giorno grazie anche alla sensibilità dimostrata dai proprietari dei fondi limitrofi.”

Secondo il rapporto stilato dalla Polizia Municipale dell’Unione Alto Canavese, durante una riunione tenutasi lo scorso novembre, si era deciso, al fine di ottimizzare le risorse economiche, di attendere alla rimozione dei rifiuti esistenti fino all’interdizione dell’area interessata. Le prime sbarre anti intrusione poste all’inizio di gennaio, non avevano fermato l’abbandono di ulteriori rifiuti. Questa volta, però, i trasgressori avevano lasciato una traccia per poterli identificare. Sono quindi partite le indagini relative ai nomi emersi.

Nel frattempo, ad inizio febbraio, come si evince sempre dal rapporto, sono iniziati i lavori relativi alla realizzazione di un fosso per impedire l’ingresso diretto dei veicoli.

“A breve verranno chiuse definitivamente le barre anti intrusione con lucchetti. Quindi si potrà procedere con al rimozione dei rifiuti.”Conclude il primo cittadino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here