CHIVASSO – L’Azienda sta lavorando per potenziare la sicurezza notturna dell’Ospedale di Chivasso.ospedale-chivasso

“La collaborazione con la Compagnia dei Carabinieri di Chivasso è ottima – riferisce il Direttore Generale dell’ASL TO4, dottor Lorenzo Ardissone – e in più, per supportare il sistema di sicurezza notturno del nosocomio chivassese, abbiamo definito una serie di interventi di tipo organizzativo e strutturale”.

Attualmente, una guardia armata presidia il Pronto Soccorso dalle 22 alle 5 del mattino e vigila anche su tutto il piano terreno, dove ha sede il Pronto Soccorso, facendo due-tre giri per notte. Inoltre, se il personale infermieristico di turno notturno in uno qualsiasi dei reparti ospedalieri vede persone estranee nei corridoi, telefona all’operatore addetto alla portineria, che, a sua volta, allerta la guardia.

In aggiunta, nei prossimi giorni sarà attivata una ronda notturna, sempre attraverso la ditta esterna incaricata del servizio di vigilanza e di sicurezza, con almeno quattro passaggi notturni in tutti i piani dell’Ospedale.

Per garantire la massima sicurezza della zona del Laboratorio Analisi, più esposta a rischio nelle ore notturne rispetto ad altre aree, è stato rinforzato il sistema di chiusura della porta di accesso al Laboratorio e della porta dello spogliatoio del personale, che è collegato al Laboratorio stesso. Inoltre, entro la settimana in corso, le stesse porte saranno dotate di un allarme sonoro, per allertare il personale del Laboratorio, e di un allarme collegato via cavo con la portineria ospedaliera, che a sua volta attiva la guardia giurata.

E quelli appena citati sono solo alcuni degli interventi identificati. Sono, infatti, allo studio ulteriori elementi di sicurezza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here