RIVAROLO CANAVESE – Non si fermano i progetti interessanti e validi all’IIS A.Moro.

Uno di questi, che ha comportato un grosso lavoro prima di ricerca e poi organizzativo e moro-targaprogettuale infine tecnico, è stato realizzato lo scorso anno dai ragazzi ed sfociato nella realizzazione di targhe (un centinaio) che associano ad ogni aula al nome di un personaggio italiano.

Ecco il progetto, così come illustrato nel blog dell’Istituto. “Lo scorso anno scolastico infatti, al Moro sono stati scelti i nomi per le aule e per i locali comuni, fra una rosa di proposte, quelle di personaggi famosi, viventi o non più, del mondo della cultura, della ricerca, dell’industria, della politica, dello spettacolo … unico vincolo l’essere italiani.

La scelta del personaggio da associare alla propria aula  è stata fatta dagli studenti online, grazie ad un software realizzato e gestito dai ragazzi dell’attuale 5H – Liceo scientifico opzione scienze applicate, che avevano anche selezionato i nomi.

Una 70ina per le aule più 25 per i laboratori ed i locali comuni.

La selezione ha comportato una ricerca online, anche dell’immagine da associare al moro-targa-2personaggio oltre che al motivo per il quale è ricordato.

Da ieri le prime targhe sono affisse ai muri, per cui ad esempio l’aula 01S-03, della 4A Scientifico, adesso è l’aula Paolo Borsellino e così via.

Alcune curiosità: l’aula magna è dedicata ad Aldo Moro, la sala insegnanti della Sezione tecnica al torinese Lagrange, cui era intitolato l’ITIS fondato nel 1961, la sala insegnanti della Sezione scientifica a Gramsci, dato che il liceo è sorto nel 1972 come succursale del Gramsci di Ivrea.

Altri nomi a caso: Amerigo Vespucci, Leonardo Fibonacci, Galileo Galilei, Rita Levi Montalcini, Michelangelo Buonarroti, Giuseppe Verdi, Roberto Benigni, Rita Levi Montalcini, Margherita Hack, Enzo Ferrari, Maria Montessori, Alessandro Volta, Dante Alighieri …

Uno in particolare, scelto proprio dalla classe capofila: Giovanna Tinetti, ex allieva Moro ed ora ricercatrice nel campo della Scienza Planetaria Galattica.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here