VOLPIANO – Questa mattina, nel salone polivalente di via Trieste, si è svolto il primo dei tre incontri sulla sicurezza, organizzati dalla Polizia Locale, Stazione dei Carabinieri di Volpiano e Associazione Nazionale Carabinieri Gen.Alberto Dalla Chiesa in collaborazione con i tre comuni che coprono: Volpiano, San Benigno e Bosconero.Volpiano incontro sicurezza (1)

Si tratta di incontri formativi (i prossimi si terranno a Bosconero e a San Benigno) rivolti alla cittadinanza sul tema della sicurezza e della prevenzione di truffe e furti. Numerosi i cittadini intervenuti.

Dopo l’introduzione del Sindaco Emanuele De Zuanne, il quale ha spiegato l’importanza di questi incontri, la parola è passata al Comandante della Stazione dei Carabinieri di Volpiano incontro sicurezza (3)Volpiano, il Maresciallo Marco Scacco, il quale ha illustrato quali sono le truffe più comuni, come quella dell’oro e soldi nel frigo. In pratica i malviventi fingono di dover effettuare lavori a causa dei quali denaro e oro potrebbero rovinarsi e consigliano, alla povera vittima, di metterli nel frigo. Alla prima distrazione se ne appropriano. «Dovete sempre chiamare i Carabinieri – ha affermato Scacco – non dovete avere timore di disturbarci. Questo è il nostro lavoro. E non dovete affrontare da soli i ladri, potrebbe essere pericoloso. Noi ci siamo per questo.»

Paolo Bisco, Comandante della Polizia Locale, ha portato qualche esempio di vita Volpiano incontro sicurezza (2)vissuta e di come sia facile incedere in truffe. «A me è capitato in Francia – ha raccontato – una donna avanti con l’età si è chinata, e mi ha mostrato un anello d’oro, che prima a terra non c’era, dicendomi che l’aveva visto sfilarsi dal mio dito e che, per averlo trovato e restituito, si meritava un premio in denaro. A quella donna è andata male perché ha incontrato me. Purtroppo i truffati si sentono, mentre stanno incappando nella truffa, furbi. Perché il primo pensiero che può venire in mente è rivendo quell’anello che vale molto più dei cinquanta euro che do a questa Volpiano incontro sicurezza (4)donna. Ma noi non siamo furbi, – ha proseguito Bisco – siamo gente normale. Non abbiamo bisogno della furbizia. Ci basta la nostra intelligenza per lavorare e vivere la vita di tutti i giorni. La furbizia e la scaltrezza appartengono ai truffatori.»

Da quest’incontro è nata una bella lezione sulla sicurezza. I cittadini hanno ascoltato con attenzione e posto diverse domande sul come comportarsi e come evitare le truffe.

I prossimi incontri in calendario sono giovedì 28 gennaio presso il Teatro Comunale (via Villafranca 5) a Bosconero e venerdì 29 gennaio nella Biblioteca (via Giovanni XXIII 16) a San Benigno.

GUARDA IL VIDEO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here