OGLIANICO – È stata celebrata questa mattina, ad Oglianico, la Festa di Sant’Antonio Abate e dei coltivatori della terra.

Dopo la Santa Messa, don Renèe ha benedetto, come da tradizione, i trattori e gli animali.Oglianico-sant-antonio
All’evento, come di consueto, ha partecipato anche la Coldiretti.

Tradizionalmente la Chiesa benedice gli animali e le stalle ponendoli sotto la protezione del santo. La tradizione deriva dal fatto che l’ordine degli Antoniani aveva ottenuto il permesso di allevare maiali all’interno dei centri abitati, poiché il grasso di questi animali veniva usato per ungere gli ammalati colpiti dal fuoco di Sant’Antonio (sfogo pruriginoso della pelle simile alla varicella). I maiali erano nutriti a spese della comunità e circolavano liberamente nel paese con al collo una campanella.

GUARDA IL VIDEO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here