CASELLE – I Finanzieri della Tenenza Aeroportuale di Caselle Torinese, unitamente a funzionari dell’Agenzia delle Dogane, hanno fermato, nei giorni scorsi, una cittadina di origini marocchine, E.B.M., queste le sue iniziali, in uscita dal territorio nazionale e diretta a Tangeri (Marocco) via Madrid, nel tentativo di esportare valuta non dichiarata.

In particolare, i militari, nel corso dei controlli effettuati nella sala arrivi dell’aeroporto, hanno Caselle-somma-non-dichiaratasequestrato 20.000 euro in banconote di piccolo taglio, occultati all’interno del bagaglio a mano della donna.

Le Fiamme Gialle dello scalo torinese hanno proceduto, quindi, alla contestazione della violazione valutaria sanata con immediata oblazione mediante pagamento di una somma pari al 5% dell’importo eccedente il limite consentito di 10.000 euro.

La contestazione degli illeciti amministrativi valutari si colloca in un più ampio dispositivo di prevenzione e repressione delle violazioni in materia di movimentazione transfrontaliera di valuta e titoli di credito che, solo nell’ultimo quadrimestre, nello scalo torinese di Caselle, ha consentito di intercettare somme non dichiarate per circa 200.000 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here