NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 08:30 – Le notizie dal mondo del 21 gennaio 2016 – in flash

AFGHANISTAN – ATTACCO KAMIKAZE: MORTI SETTE DIPENDENTI TOLO TV01 afghanistan (Rid)

Sette dipendenti della TV privata afghana Tolo Tv sono stati uccisi nell’attacco suicida avvenuto a Kabul nei pressi dell’ambasciata della Russia. Pare che l’obiettivo dell’attacco fosse un pulmino di una società di produzione legata a Moby Group, il più grande gruppo televisivo del Paese e proprietario di Tolo TV, che portava a casa il personale impiegato nell’ufficio nel centro della capitale.

PAKISTAN – ALMENO 30 MORTI NELL’ATTACCO ALL’UNIVERSITA’

02 pakistan (Rid)Attacco da un commando di militanti armati all’università Bacha Khan University di Charsadda (nel Pakistan nord-occidentale). Almeno 30 i morti e 50 feriti

 

 

MOLDAVIA– PROTESTA CONTRO IL GOVERNO03 moldavia (Rid)

Tafferugli tra polizia e manifestanti a Chisinau davanti alla sede del Parlamento moldavo per una protesta contro la formazione del nuovo governo guidato da Pavel Filip, del filo-occidentale partito democratico. Hanno votato a favore del nuovo esecutivo 57 deputati su 101, ma il nuovo premier ha dovuto annunciare struttura e programma del governo dai seggi del parlamento perché i socialisti avevano occupato i banchi della tribuna chiedendo elezioni anticipate.

TUNISI – SCONTRI CON MANIFESTATI: DECEDUTO UN AGENTE

04 tunisi (Rid)Un agente delle forze dell’ordine è morto in serata negli scontri con i manifestanti a Feriana, nella provincia tunisina di Kasserine. L’uomo è stato aggredito dai manifestanti mentre cercava di scendere dall’auto che si era rovesciata in mezzo alla folla dei manifestanti. Le proteste sono arrivate in serata anche alla periferia di Tunisi dove le forze dell’ordine hanno fatto uso di lacrimogeni nel quartiere Kram ovest per disperdere un gruppo di una cinquantina di giovani manifestanti che ha bruciato pneumatici e dato fuoco a cassonetti della spazzatura.

POLITICA – JUNCKER: “NESSUN PROBLEMA CON L’ITALIA”05 Jean Claude Juncker (Rid)

“Non ci sono problemi tra il governo italiano e la Commissione”. Lo ha detto il presidente Jean Claude Juncker, in una conferenza stampa a Strasburgo. “C’è stato uno scambio di parole virili, ma è normale in democrazia e non avrà conseguenze” conclude.

MUSICA – JAZZISTA DI FAMA STRONCATO DA UN MALORE

06 Gianni Dosio 2 (Rid)E’ morto a 83 anni, stroncato da un malore, Gianni Dosio, jazzista di fama internazionale. Inseparabile dal suo amato sax, in carriera ha suonato con alcune delle maggiori orchestre italiane; quarant’anni fa ha fondato la Filarmonica Jazz Band Orchestra di Vercelli, che ha diretto fino all’ultimo.

 

[rev_slider_vc alias=”bannerpc”]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here