CANAVESE – «Non ci aspettavamo un sì, ma siamo comune soddisfatti della risposta dell’Assessore Regionale Francesco Balocco, perchè non è stata un “no”, in merito all’elettrificazione della linea ferroviaria Rivarolo-Pont Canavese.» Il commento è stato pronunciato dal Segretario del Circolo del Pd di Cuorgnè, Gilberto Ronchi.

Pont_Canavese_ferrovia
FOTO GTT – DI GIORGIO STAGNI

L’argomento è stato affrontato nell’incontro organizzato dal Pd che si è tenuto sabato scorso.

«Non si tratta soltanto dell’elettrificazione del tratto di linea – prosegue Ronchi – ma dell’intera rivisitazione dei trasporti in Canavese, che potrebbero rappresentare un momento di sviluppo per il territorio, specialmente nell’ambito del turismo.»

Nel suo intervento Balocco non ha nascosto le difficoltà a perseguire questa ipotesi alla luce delle difficoltà finanziarie della Regione, ma di certo non l’ha esclusa. “Occorre preservare a tutti costi la linea – ha affermato – anche in mancanza di fondi per realizzare l’elettrificazione”.

L’obiettivo è quello di strutturare un progetto articolato e ben studiato, poiché “fare soltanto parole non serve a nulla”.

L’Assessore Balocco si è dichiarato disponibile a valutare insieme alle forze locali tutte le ipotesi per la valorizzazione della linea, anche in funzione del Parco del Gran Paradiso, e a lavorare insieme al territorio per presentare progetti Alcotra in grado di intercettare risorse per migliorare la viabilità sostenibile e promuoverne lo sviluppo.

(foto Gtt di Giorgio Stagni)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here