ATTUALITA’ – Entra in vigore da oggi, 18 gennaio, la tessera professionale Ue, una sorta di ‘passaporto’ che per ora interessa cinque categorie di professionisti: infermieri, farmacisti, fisioterapisti, guide alpina e agenti immobiliare.

La novità è contenuta nel decreto legislativo che recepisce la direttiva 2013/55, in materia di Tessera-professionale-europeariconoscimento delle qualifiche professionali. Per i liberi professionisti sarà più facile ottenere il riconoscimento dei propri titoli e qualifiche professionali da parte degli altri Paesi, con un taglio di tempi e di costi burocratici.

Per richiederla ccorre collegarsi al sito (http://ec.europa.eu/internal_market/imi-net/index_en.htm) e registrarsi creando un proprio account. A questo punto occorre compilare tutti i campi richiesti dalla domanda telematica (generalità, professione e via discorrendo), quindi caricare le copie dei documenti richiesti, infine inviare la propria richiesta per la tessera per un determinato paese europeo.

Una volta inviata la richiesta sarà necessario attendere la sua analisi: si parla di massimo tre settimane per le richieste di esercizio temporaneo della propria professione all’estero e di massimo 3 mesi per chi intende stabilirsi definitivamente in un altro paese. Dopo la verifica in alcuni casi (a seconda delle proprie qualifiche e del paese indicato) potrebbero essere indicate al richiedente misure compensative per il riconoscimento delle qualifiche nello stato estero (si parla di eventuali prove attitudinali o tirocini).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here