NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 08:30 – Le notizie dal mondo del 15 gennaio 2016 – in flash

GIAPPONE – AUTOBUS PRECIPITA GIU’ DALLA MONTAGNA01 GIAPPONE 1 (Rid)

Un autobus in viaggio nella notte verso un resort sciistico è stato coinvolto in un incidente. Il bilancio è di quattordici passeggeri morti e 27 feriti. Secondo una prima ricostruzione il mezzo avrebbe oltrepassato la sua corsia in una strada di montagna presso la nota cittadina turistica invernale di Karuizawa, nella prefettura di Nagano, speronando il guardrail e precipitando da un versante della montagna. L’autobus aveva a bordo 41 persone inclusi i due autisti ed ha fatto un salto di tre metri adagiandosi poi su un fianco.

SOMALIA – ATTACCATA UNA BASE DELL’UNIONE AFRICANA

02 SOMALIA (Rid)Attaccata una base dell’Unione africana nella zona sud occidentale della Somalia, vicino al confine con il Kenya, da decine di terroristi somali del gruppo Al Shabaab.   Stando alle prime ricostruzioni, i terroristi sono riusciti a fare irruzione nella base con un’autobomba e poi hanno cominciato a sparare all’impazzata. Per Al Jazeera, almeno 50 militari kenyani sono rimasti uccisi.

INDONESIA – ARRSTATI TRE UOMINI SOSPETTATI DEGLI ATTENTATI A GIACARTA03 indonesia (Rid)

La polizia indonesiana ha arrestato tre uomini sospettati di collegamenti con la serie di attentati terroristici verificatisi ieri mattina a Giacarta. Pare che gli arrestati siano sospetti militanti e sono ora interrogati sui possibili collegamenti con gli attacchi terroristici di ieri mattina che hanno provocato sette morti.

ECONOMIA – SCANDALO COINVOLGE RENAULT

04 RENAULT (Rid)Il sospetto di un nuovo scandalo su emissioni truccate travolge la Renault, che vive una giornata difficile in borsa. Tanto che, dopo il crollo del titolo, il governo interviene per spiegare che non ci sono frodi con software manomessi, ma solo sforamenti di limiti. Prima della puntualizzazione del governo azionista e del costruttore che hanno smentito la presenza di veicoli con emissioni ‘truccate’, Renault aveva toccato una perdita del 20%.

TECNOLOGIA – RANSOMWARE DI CHROME INFETTA PC05 GOOGLE (Rid)

Un ‘ransomware’ sta prendendo di mira gli internauti italiani fingendo di essere Chrome, il popolare programma di Google per navigare su Internet. Si tratta di un codice dannoso, che prende in “ostaggio” i file sui computer degli utenti. Secondo i ricercatori nella prima settimana di gennaio gli internauti italiani sono stati i più colpiti a livello mondiale dalle diverse varianti del ransomware Filecoder, con il 6,35% delle infezioni. Il software, appunto, finge di essere il file necessario a eseguire il browser Chrome di Google

[rev_slider_vc alias=”bannerpc”]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here