NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 08:30 – Le notizie dal mondo del 8 gennaio 2016 – in flash

AUSTRALIA – INCENDI BOSCHIVI DEVASTANO L’AUSTRALIA01 australia 4 (Rid)

Massicci incendi boschivi a ovest, 50 mila gli ettari e 95 le case andate in fiamme, tre persone risultano disperse. Mentre lungo la costa orientale si registrano vaste inondazioni. Critica la situazione in Western Australia, dove un incendio appiccato da un fulmine il 6 gennaio ha già incenerito 50 mila ettari di tenute agricole e di boscaglia, con fiamme alte fino a 50 metri. Distrutta gran parte della cittadina di Yarloop, fra cui 95 abitazioni e diversi edifici. Tre persone risultano disperse. Evacuate cinque cittadine della zona.     Migliaia di case sono senza corrente e rimangono chiuse le due maggiori autostrade fra Perth e la costa sud.

INDIA – SI RIBALTA AUTOBUS: 11 MORTI E 20 FERITI

02 india (Rid)Un autobus privato che si è capovolto sulla carreggiata dopo che il conducente ha bruscamente sterzato per evitare un ostacolo. L’incidente stradale è avvenuto prima dell’alba nello Stato meridionale del Tamil Nadu. Undici turisti indiani tra cui alcuni bambini sono morti, altri 20 passeggeri sono rimasti feriti, alcuni in modo grave. Il mezzo, che proveniva dal santuario cristiano di Velankanni, sulla costa, trasportava 38 persone, la maggior parte pellegrini del vicino Stato del Kerala.

STATI UNITI – KERRY: “CINA DEVE RICORRERE ALLA LINEA DURA CON COREA”03 usa 3 (Rid)

“L’approccio ‘soft’ della Cina verso la questione nordcoreana non ha funzionato ed è ora che Pechino ricorra alla linea dura nei confronti di Pyongyang.” Lo ha affermato il segretario di Stato americano John Kerry.

 

LIBIA – ESPLPODE AUTOBOMBA VICINO A UN CHECKPOINT

04 libia (Rid)Un’autobomba è esplosa nei pressi di un checkpoint a Ras Lanuf, in Libia, il terminal petrolifero al centro dei violenti scontri armati tra i miliziani dell’Isis e i filo-governativi. Il bilancio si precisa è di due soldati e un civile uccisi.

 

GERMANIA – ANCHE AD AMBURGO MOLESTIE SESSUALI05 germania 1 (Rid)

Non solo Colonia ma anche ad Amburgo 70 donne hanno sporto denuncia dicendo di aver subito molestie sessuali durante la notte di San Silvestro.     In 23 casi le vittime delle aggressioni hanno riferito di essere state anche derubate, e sono due le denunce per lesioni corporali.

SANITA’ – NESSUNA RESPONSABILITA’ AGLI OSPEDALI PER LE DONNE DECEDUTE

06 cronaca 1 (Rid)Non risulterebbero particolari responsabilità a carico degli ospedali coinvolti nei quattro casi di donne morte in gravidanza nei giorni scorsi. È quanto emerge dalle relazioni finali delle ispezioni volute dal ministro Lorenzin. I casi si sono verificati, nell’arco di una settimana, in quattro ospedali: il San Bonifacio a Verona; l’ospedale di Bassano del Grappa; l’ospedale S.Anna di Torino e l’ospedale di Brescia.
[rev_slider_vc alias=”bannerpc”]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here