venerdì 18 Giugno 2021
venerdì, Giugno 18, 2021
spot_img

CANAVESE – “Sarà ancora Tv, sarà in Canavese e per il Canavese”

CANAVESE – Rete Canavese sospende le trasmissioni, ma la Tv in Canavese non muore. Anzi, rinasce rinnovata. Ecco il comunicato del Direttore di Rete Canavese Elso Merlo:

“Che il binario sul quale stavamo facendo la nostra strada fosse un binario morto lo abbiamo capito un anno e mezzo fa. Avevamo intuito fin dall’inizio che il treno che ci avrebbe traghettato dal sistema analogico a quello digitale sarebbe stato lento, con tante soste, ma speravamo ci portasse alle soglie di una nuova frontiera, da attraversare con l’entusiasmo di sempre. Invece, un anno e mezzo fa, abbiamo capito che era stata solo un’illusione, anche se speravamo di sbagliarci. Ci siamo guardati negli occhi, tutti, ci siamo detti tutti che sarebbe stato più conveniente per ciascuno di noi scendere e andare ognuno per la sua strada, che almeno così non ci avremo rimesso tempo e denaro, ma l’Editore è stato irremovibile, e non ha voluto mollare. In questi diciotto mesi lo abbiamo visto sputare sangue, bruciare letteralmente nella caldaia della locomotiva tutte le sue risorse, professionali ed economiche. E ci siamo detti che sarebbe stato da codardi mollare, scendere e lasciarlo solo sarebbe stata una vigliaccheria, e siamo andati con lui fino in fondo al nostro binario, con la “schiena diritta”, con la fierezza di chi sa che è una battaglia impari, ma che vale comunque la pena di combatterla, perché l’onore non sta nella vittoria ma nell’averla combattuta. Non siamo quindi stati colti di sorpresa, abbiamo un piano A (non B, A e con la A maiuscola), ma l’abbiamo lasciato in fondo al treno, perché prima di cominciare un’altra avventura dovevamo, tutti insieme, con l’Editore, chiudere con dignità e onore questa parentesi, e aspettiamo con ansia i suoi sviluppi. Siamo arrivati in fondo: ora scendiamo dal treno il nostro piano A, ce lo carichiamo sulle spalle, facendo gruppo come sempre, e andiamo per la nostra nuova strada, che sarà ancora Tv, sarà in Canavese e per il Canavese, sarà ancora la Tv del Canavese e della Città Metropolitana della quale fa parte, e sarà la nostra nuova frontiera, la partita che con la stessa fierezza e dignità ci giocheremo. E se (e quando) l’Editore vorrà rimettersi in gioco, il suo posto in squadra c’è, siamo pronti a tornare a giocare anche sul suo terreno di gioco, a condividere ancora le sue battaglie: il suo numero di maglia, il numero 1, non lo diamo a nessuno, lo teniamo per lui.”

Il Direttore 
Elso Merlo

 

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img