SAN MARTINO CANAVESE – Tanti interessanti appuntamenti per la festa patronale di San Martino Canavese che si terrà nei giorni del 14, 15 e 16 novembre.grafica (Rid)

Ad aprire i festeggiamenti sarà, nella serata di sabato 14 novembre, alle 21 presso il salone pluriuso, la presentazione di “Are the passengers saved (I passeggeri sono in salvo)?”, la docu-fction girata nel corso di questa estate tra la piccola frazione Pranzalito e Detroit, sul più grande salvataggio in mare della storia. E’ tratta dal “L’ultima notte dell’Andrea Doria” di Pierette Domenica Simpson, originaria del paesino: nel 1956, all’età di otto anni, partì insieme ai nonni per raggiungere la madre Vivina, emigrata già tempo prima, in America. Fu tra i passeggeri sopravvissuti dell’Andrea Doria, il transatlantico costruito ai cantieri Ansaldo di Genova, considerato allora la più bella e sicura nave passeggeri della flotta italiana di linea. Il 25 luglio, in allontanamento dalla costa di Nantucket e diretta a New York, l’Andrea Doria si scontrò con la svedese Stockholm in quello che fu uno dei più famosi e controversi disastri marittimi della storia. Per cinquant’anni Pierette ha cercato di ricostruire la storia, tramite documenti, memorie, interviste, per scagionare l’equipaggio italiano ed il Capitano Piero Calamai, che fu il capro espiatorio di quella tragedia.

set docu-fiction Andrea Doria luglio 2015 (Rid)Durante la serata interverranno: il regista Luca Guardabascio, l’attore Fabio Mazzari (conosciuto per il suo ruolo nella soap italiana “Vivere”, nei panni del Capitano Calamai) ed il cast. Saranno proiettati il trailer, il teaser, verranno illustrati i retro scena. La serata sarà condotta da Piero Bronzo.

Seguendo il filo conduttore degli anni ’50, nella mattinata di domenica 15 novembre verrà inaugurata, presso i locali della ex scuola, in Piazza Marconi, una mostra fotografica e documentaristica, suddivisa in tre sezioni: “50. Dal dopoguerra alle soglie del boom” per fornire uno spaccato di vita del paese in quegli anni, attraverso fotografie e documenti ricercati da alcuni volontari tra la popolazione nel corso dell’estate, “Emigranti di ieri”, per ricostruire le storie dei sanmartinesi partiti in cerca di una vita migliore in America, ed esposizione dei lavori realizzati dalla scuola dell’infanzia e dalla scuola primaria.

Seguirà la presentazione dell’Associazione “Eccellenze Canavesane”, il primo mercato dei produttori agro-alimentari del territorio che ha preso da set Andrea Doria luglio 2015 (Rid)poco sede a San Martino Canavese e sarà presente per tutta la giornata. Dalle 9 alle 18 si svolgerà il primo mercatino dell’artigianato, hobbistica, usato, antiquariato: oltre ottanta espositori riempiranno il centro storico. Alle 10.30 sarà celebrata la Santa Messa, seguirà la processione accompagnata dalla Filarmonica “Santa Cecilia” ed il rinfresco offerto dal Municipio. Inoltre, nel pomeriggio, visite guidate alla Torre Porta e agli edifici storici, uno spazio “vendo-scambio” dedicato ai più piccoli con animazione, laboratori artistici nella Chiesa Santa Marta a cura del gruppo “4 Note di Colore”, castagnata e specialità dolci e salate a cura delle associazioni (zabaglione, canestrelli, goffri…).

Lunedì 16 novembre Tradizionale Fiera Agricola di San Martino. Dalle 8 alle 13 si potranno trovare espositori in Piazza della Chiesa e sarà aperta la mostra. Alle 15 verrà inaugurato il riqualificato campo da bocce con gare alla baraonda. E, per finire, dalle 20 al salone pluriuso si terrà una sfilata di abiti e acconciature anni ’50 con musica a tema (da Frank Sinatra a Larry Nozero, pranzalitese diventato stella del jazz oltre oceano). Già dalle 19 sarà possibile degustare una Merenda Sinoira a lume di candela a cura del Ristorante “Scudo di Francia” di Agliè. Al termine asta di beneficenza.

La Festa Patronale è organizzata dal Comune in collaborazione con Parrocchia, Associazioni, Protezione Civile e cittadini. Tutti gli eventi sono ad ingresso libero.

[Best_Wordpress_Gallery id=”1332″ gal_title=”01-01-01 Pubblicità”]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here