VENARIA – Dopo il successo delle prime tre edizioni, domenica 18 ottobre, alle ore 10.30 torna Una Corsa da Re, la manifestazione podistica di 4, 10 o 21km (Mezza Maratona) all’interno dei Giardini della Reggia di Venaria, del Parco La Mandria e della Città di Venaria, giunta alla IV edizione.Una Corsa da Re (3) (Rid)

L’eco-corsa podistica dedicata a tutti gli appassionati di sport, bellezza e natura, organizzata in occasione del quarto anno di collaborazione fra il Parco La Mandria e il Consorzio La Venaria Reale e dell’ottavo Anniversario dell’apertura della Reggia di Venaria, nel corso degli anni ha fatto registrare un numero sempre crescente di partecipanti, partendo con 5.000 iscritti la prima edizione fino ad arrivare agli oltre 6000 della passata edizione. Una Corsa da Re, offre l’opportunità agli amanti dello sport e della natura di poter godere di una giornata immersi negli spazi incontaminati del Parco, nella bellezza mozzafiato dei Giardini della Reggia, con la spettacolare maestosità del complesso sabaudo e il Borgo Antico della città di Venaria Reale.

La manifestazione è organizzata dal Consorzio La Venaria Reale, dal Parco La Mandria, dalla Regione Piemonte e dalla Città di Venaria Reale, in collaborazione con Base Running ASD.

Una Corsa da Re (2) (Rid)Sabato 17 ottobre, alle ore 12, La Corsa del Principino apre la due giorni dedicata allo sport, offrendo ai più piccoli un’occasione unica per vivere la natura del Parco la Mandria, entro il quale il percorso si snoda La Corsa del Principino quest’anno, a differenza delle edizioni passate, ha una duplice distanza: 500 metri per i più piccini e 1 chilometro per i bambini più grandi.

Sabato 17 e domenica 18 ottobre, in occasione dell’ottavo compleanno della Reggia di Venaria e della quarta edizione di Una Corsa da Re, è possibile visitare le mostra Raffaello. Il Sole delle Arti, dedicata alla geniale personalità di Raffaello e al suo impegno creativo verso le cosiddette “arti applicate”, L’Arte della Bellezza, preziosa selezione in larga parte inedita delle straordinarie creazioni di gioielleria e di alta oreficeria realizzate da Gianmaria Buccellati e La Regia Scuderia con il celebre Bucintoro e le Carrozze Regali proposti in un nuovo spettacolare allestimento. È anche possibile godere i Giardini della Reggia con un giro in carrozza o sul trenino ed ammirare lo spettacolo del Teatro d’Acqua della Fontana del Cervo nella Corte d’onore. Presso il Borgo Castello del Parco La Mandria sono visitabili gli Appartamenti Reali di Vittorio Emanuele II, 20 ambienti preservati nei loro splendidi arredi originali, la Galleria delle Carrozze, spazio espositivo con una preziosa collezione di carrozze d’epoca e il Ciabòt degli Animali, piccolo museo naturalistico dove conoscere la fauna del Parco.

La Corsa da Re si sviluppa, anche quest’anno su tre differenti percorsi.Una Corsa da Re (Rid)

· 4 km, interamente nei Giardini della Reggia, una passeggiata che si snoda tra Parco basso e Parco alto, passando accanto al Potager Royal, che con i suoi 10 ettari è il Potager più grande d’Italia, per ammirare lo splendore della Reggia e i suoi Giardini dai resti del Tempio di Diana.

· 10 km, sia competitiva che non, con partenza dai Giardini della Reggia, per proseguire all’interno del Parco la Madria, e un rush finale lungo via Mensa, la strada pedonale del Borgo antico della Città di Venaria Reale, per tagliare il traguardo sotto la Torre dell’Orologio, all’ingresso della Reggia.

· 21 km, anche in questo caso , sia competitiva che non, la mezza maratona per tutti i runner più allenati e pronti a percorrere gli incantevoli viali del Parco la Mandria, tra cervi ed alberi secolari.

0009All’edizione 2015 di Una Corsa da Re ci saranno anche i Maratonabili, un team molto speciale che accompagna spingendo le carrozzine con ragazzi diversamente abili. Nata a Prato 5 anni fa, l’ASD Maratonabili conta oggi tra i suoi iscritti più di 330 spingitori e runner e 10 ragazzi in carrozzina. Con i lori fischietti al collo, le parrucche e i cappellini colorati, porteranno lungo il percorso tanta allegria e mostreranno, ancora una volta, come la corsa possa eliminare ogni barriera e rendere questo evento ancora più alla portata di tutti.

A Una Corsa da Re 2015 parteciperanno anche alcuni pazienti affetti da emofilia del progetto NY Marathon che testeranno i propri progressi in attesa di cimentarsi nella Maratona più celebre al mondo, quella della Grande Mela. Nell’affascinante percorso di Una Corsa da Re, ultimo banco di prova per questi pazienti particolarmente sportivi, verrà evidenziata ancora una volta l’importante preparazione messa in atto da un team multidisciplinare, composto ortopedici, ematologi, fisioterapisti e specialisti in scienze motorie e sport, in grado di affrontare sia l’aspetto di training che la gestione del paziente emofilico nella sua globalità.

Infine sarà presente anche l’ASOMI, Scuola Nazionale di Osteopatia di Torino, che vedrà impegnati alcuni suoi professionisti nel fornire consigli ed esercitazioni a tutti i partecipanti sia per il riscaldamento pre-gara che per il recupero post sforzo. Un’occasione in più per correre al meglio delle proprie possibilità, qualunque sia il livello di allenamento, e trascorrere una giornata di sport e benessere, immersi nella bellezza e nella natura .

[Best_Wordpress_Gallery id=”1071″ gal_title=”01-01-01 Pubblicità”]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here