di Alessandra Hropich scrittrice per Bibliotheka Edizioni

Un attore con l’ arte nel sangue.
quando la vita, il lavoro e l’ amore diventano arte.

 Francesco Venditti

 

Come riesce a conciliare la carriera e l’ amore una persona nota ed impegnata come te?

Riesce perché, mi duole dirlo, ognuno di noi ha diverse personalità, quindi, anch’io, come tutti.Francesco_Venditti
Riesci quindi a far combaciare la vita lavorativa con quella sentimentale, con l’amicizia e la famiglia.
Bisogna dare tutto in entrambi i casi, sia nel lavoro che nella vita, diventa molto difficile tutto questo perché spesso hai pochissimo tempo per pensare a te ma qualcuno disse: “ per vivere meglio dovresti iniziare a pensare un po’ più a te stesso”, nel momento in cui ti senti di dare qualcosa agli altri riesci in modo molto naturale e riesci in tutte e due le cose, nella carriera e nell’amore.
Credo che quando la tua vita sentimentale e il tuo lavoro sono divisi pur restando sulla stessa frequenza, sia una grande vittoria non solo per un artista ma per chiunque.
Tollereresti una donna piacente ma autoritaria nel modo di amare?

Si mi è già capitato, quindi penso che la personalità altrui debba essere rispettata e gli altri rispettino la tua. L’ importante è che in un rapporto ci sia la fiducia, la lealtà e il rispetto, poi, se una donna è autoritaria, ben venga, anzi…..
Non ci sono molte donne autoritarie ma quelle che ci sono debbono essere sfruttate nell’amore. Una donna forte, con una bella personalità, una che ha il suo mondo, penso possa dare molto di più ad un uomo rispetto ad un’altra che non ha una forte intellettualità.

 

Ti è mai capitata qualche corteggiatrice desiderosa di condividere con te la notorietà?

No, ho avuto la fortuna di sgamarle, a Roma si dice così, immediatamente sul nascere.

 

Quando leggi sui giornali dei soprusi sulle donne, qual e’ il tuo primo pensiero?

Posso capire che l’ uomo è un animale non sociale ma debbono essere i genitori a creare l’ immagine della società per presentarla ai propri figli e non è detto che tutti i genitori ci riescano.
È un grande lavoro quello di portare i tuoi figli nella società, farli diventare degli animali sociali.
Non capisco la violenza ma capisco che molte persone non educate alla socievolezza possano entrare dentro un imbuto della follia che porta ad essere violento. Quando leggo della violenza provo un totale disprezzo però, dall’altra parte, non do’ sempre la colpa alla persona violenta semmai ai genitori.
Non giustifico la violenza ma ribadisco che siamo il risultato di due persone che hanno la responsabilità verso di noi, della nostra educazione e formazione. Purtroppo spesso i genitori non sono capaci a fare questo, lo si apprende ogni giorno quello che succede e penso che lo sgretolamento della famiglia italiana, poi, porti a dei gesti di follia o di violenza.

 

Si parla da tanti anni di parità, ritieni giusto che l’ uomo debba ancora mantenere la donna?

Assolutamente no! E’ una rottura di cazzo e un luogo comune che odio perchè la donna è il vero centro del mondo, non solo perché procrea ma perché è superiore all’uomo.
( sorride) Magari trovassi una donna che facesse lei tutto per me come fosse un uomo, una che ti mantiene, sarebbe bello….
Capisco però che il potere decisionale dovrebbe essere consegnato alle donne che inevitabilmente sono più avanti di noi.
Io sono cresciuto in una famiglia piena di donne, le zie, mia madre, le nonne, ho sempre creduto nella loro intelligenza e credo che abbiano tutti i requisiti per portare avanti anche un intero paese.

 

In un a coppia vip, i soldi influiscono positivamente o portano alla rottura?

Se ti riferisci ad un calciatore e una velina, per me sono coppie come le altre, poi, non posso giudicare dall’esterno della coppia. Se c’è l’amore, i soldi ti possono dare la libertà di fare quello che vuoi ma non la felicità, se non c’è l’amore, beh, cazzi loro! Non leggo sui giornali delle coppie vip perchè penso che siano montature o modi di farsi vedere, del resto non vedo dove sia la differenza tra una coppia vip ed una non vip. Odio anzi la parola vip perché i vip, per me, non esistono, ci sono persone di successo ed altre che non lo hanno. I vip vivono di notorietà e di popolarità ma la popolarità finisce mentre il successo no. Viviamo in un mondo  dove tutto finisce: l’ amore, i soldi, le amicizie, la vita, come tutto.
Quindi, le coppie finiscono che siano vip o no, certo, spesso mi domando di cosa si parlino certe coppie note, ma se si amano….., Io sono contento per loro.

 

1 COMMENTO

  1. I MIEI COMPLIMENTI AD ALESSANDRA E AL GIORNALE OBIETTIVONEWS CHE PUBBLICA INTERVISTE MOLTO BELLE A PERSONAGGI STRAORDINARI. SO CHE FRANCESCO VENDITTI E’ UNA PERSONA MERAVIGLIOSA DAI RACCONTI DI ALESSANDRA HROPICH. COMPLIMENTI A TUTTI DI CUORE.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here