SALUZZO (CN) – Nei giorni scorsi i finanzieri della Tenenza di Saluzzo hanno concluso una verifica fiscale nei confronti di una società assicurativa della zona e del suo legale rappresentante.

GDF CUNEO (Rid)
Foto G.D.F.

L’attività trae origine da un’articolata indagine, delegata dalla Procura della Repubblica di Cuneo, condotta a margine di una querela avanzata da terzi per appropriazione indebita e per abusiva gestione mobiliare effettuata mediante falso in scrittura privata.

Dagli approfondimenti svolti, e dalle successive perquisizioni effettuate, le Fiamme Gialle saluzze si hanno scoperto e sequestrato documentazione contabile ed extracontabile relativa a numerose polizze assicurative, che si sono successivamente rivelate false, emesse a favore di vari clienti.

Dall’esame della documentazione reperita, e dagli accertamenti bancari disposti dalla locale Procura, emergeva che il titolare della società verificata utilizzava il denaro proveniente dalla costituzione delle polizze irregolari per i propri fini personali.

Attraverso l’attivazione di altri Reparti del Corpo gli ispettori sono stati in grado di dimostrare che il soggetto era solito frequentare case da gioco della riviera e dilapidare ingenti somme di denaro, incassate nell’ambito della sua attività assicurativa, in attività ludiche.

La dissoluta gestione della società ha inevitabilmente portato al tracollo di questa, con conseguente contestazione in capo alla stessa di elementi positivi di reddito non dichiarati e/o registrati per circa sei milioni di euro ed IRAP evasa per circa 220.000 euro.

[Best_Wordpress_Gallery id=”703″ gal_title=”01-01-01 Pubblicità”]

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here