di Alessandra Hropich scrittrice per Bibliotheka Edizioni

Presidente, lei èstato anche deputato, cosa è stato fatto per gli animali a livello di leggi?

Non c’è una legge nazionale sull’argomento animali. Quindi nulla stabilisce in modo chiaro le regole.Giovanni-Mancuso

Cosa ci dice a proposito della pet therapy?

La pet therapy non è un’attività ludico ricreativa. Portare un disabile a cavallo significa trascorrere del tempo con lui, non è pet therapy per la quale ci vogliono fondi e un team e dei progetti mirati. L’ospedale Meyer di Firenze ha fatto delle belle esperienze in merito. Si parla tanto di pet therapy ma c’è un’eterna lotta tra veterinari ed animalisti. I movimenti animalisti sono utili ma non sono preparati.

Cosa viene spesso richiesto al veterinario?

Di fare solo il volontariato. Le associazioni vorrebbero che i veterinari facessero solo prestazioni gratuite in nome dell’amore per le bestie.

La sua esperienza da parlamentare?

Quando ero parlamentare mi sono messo in gioco ma non sono riuscito a portare a termine una legge sull’argomento. Nulla è stato deciso in merito al randagismo, alla convivenza con gli animali. I colleghi scoraggiavano ogni iniziativa riguardante gli animali.

Cosa dovrebbe decidere il Parlamento?

Il Parlamento dovrebbe fare delle norme. Una legge, la 281 del 91 tentava di regolamentare il fenomeno del randagismo. Il parlamento non presta attenzione alle famiglie con cani e gatti. Se i coniugi si separano, il cane o gatto a chi viene affidato?

Possibile che il Parlamento non abbia fatto nulla?

Solo ordinanze ministeriali su temi precisi. Sui bocconi avvelenati, ordinanze su cani mordaci, sui palii, tipo il palio di Siena. Cambia il politico ma l’ordinanza non viene reiterata e il problema viene dimenticato.

Lei che è veterinario mi può dire se il cane è davvero intelligente come i cristiani?

Cani e gatti possiedono l’intelligenza di livello basso, come quella di un bambino. È un’intelligenza primordiale, riconoscono i visi, le espressioni. c’è un rapporto magico tra uomo e cane da ventimila anni ormai.

Presidente, quali sono i suoi progetti?

Ho molti più progetti da realizzare che anni da vivere. Ho la passione per la storia dell’arte e a cinquantotto anni voglio iscrivermi a Storia dell’Arte. Voglio un’altra laurea.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here