venerdì 7 Maggio 2021

BORSA – CROLLANO BORSE EUROPEE. QUOTAZIONE PETROLIO ANCORA IN CALO

BORSA  – CROLLANO BORSE EUROPEE. QUOTAZIONE PETROLIO ANCORA IN CALO. IERI ALLARME BOMBA INFONDATO

Ieri giornata nera per le Borse europee. Chiusura in rosso per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha ceduto il 2,83% a 21.746 punti. A caratterizzare la seduta anche un allarme bomba, rivelatosi poi infondato. Attorno alle 8.30 un uomo con accento straniero ha detto alla centralinista che nell’edificio era stato nascosto un ordigno. La donna ha avvertito il responsabile della sicurezza che a sua volta ha chiamato il commissariato Centro. L’intervento degli artificieri della polizia e dei cinofili si è concluso alle 10 e ha dato esito negativo. Chiusura in forte ribasso anche per le Borse di Londra, con l’indice Ftse 100 che arretra del 2,83% a 6.187,65 punti, e Parigi  dove l’indice Cac 40 dei principali titoli ha chiuso a – 3.19% scendendo a 4.630,99 punti. Stessa sorte per la Borsa di Francoforte: l’indice Dax ha perso il 2,95% scivolando a 10.289 punti.

Atene chiude in forte calo (-2,49%) ; crolla Shanghai che in chiusura perde il -4,27%  ; Tokyo, chiude a -2,98% per i timori sulla tenuta dell’economia e sulle turbolenze finanziarie in Cina.
Quotazioni del petrolio ancora in calo, per la più lunga serie di flessioni settimanali delle quotazioni negli ultimi 30 anni. A New York il Wti consegna ottobre ha perso 67 cent attestandosi a quota 40,65 dollari (il contratto futures su settembre ha interrotto le quotazioni ieri a 41,14 dollari). A Londra i futures su ottobre hanno perso l’1,3% a 46 dollari il barile.

[Best_Wordpress_Gallery id=”412″ gal_title=”01-01-01 Pubblicità”]

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img