giovedì 6 Maggio 2021

CUORGNÈ – Decaduta la concessione del bocciodromo

CUORGNÈ – È decaduta la concessione del bocciodromo di via Braggio.

Nel giugno 2013 era stata stipulata la scrittura privata tra il Comune e la Polisportiva Cuorgnè, per la gestione del bocciodromo. La procedura di decadenza della concessione è iniziata a dicembre 2014 (e sfociata nella recente delibera), in seguito ai mancati versamenti del canone.

La situazione ha spinto il Comune ad incassare la polizza fidejussoria prodotta all’atto dell’affidamento. Inoltre la Polisportiva Cuorgnè ha proposto all’Amministrazione di entrare in possesso di tutto quanto è presente all’interno del bocciodromo: 6 tabelloni luminosi, un calcetto, 25 tavolini, 100 sedie, attrezzatura bar e cucina, 4 tavoli e 8 panche, a compensazione dei debiti maturati dall’asd stessa verso il Comune di Cuorgnè.

Proposta accettata di buon grado dall’Amministrazione, poiché l’ammontare risulta essere “sufficientemente capiente per garantire al Comune il ristoro del danno all’immagine subito per la pronuncia di decadenza della concessione, nonché “garantisce un ritorno economico “sicuro” per il Comune mentre l’instaurazione di un contenzioso potrebbe comportare un esito incerto e, anche in caso di vittoria, un recupero “economico” di difficile esecuzione”.

[Best_Wordpress_Gallery id=”298″ gal_title=”01-01-01 Pubblicità”]

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img