giovedì 13 Maggio 2021
giovedì, Maggio 13, 2021
spot_img

NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 08:30 DEL 07/08/2015

NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 08:30 – Le notizie dal mondo del 7 agosto 2015 – in flash

KABUL: ESPLOSA AUTOBOMBA: 8 MORTI E 120 FERITI

IL BERSAGLIO ERA UNA SEDE DEI SERVIZI SEGRETI MILITARI

Esplosione di un’autobomba a Kabul, nel quartiere di Shah Shaeed, vicino ad una sede dei servizi di intelligence militari, poco dopo la mezzanotte. Il bilancio è di 8 morti e 120 feriti. Residenti della zona hanno riferito all’agenzia di stampa Pajhwok che obiettivo dell’attentato è stato una sede dei servizi segreti militari a Naqliya Seya Sang.

 

RAI: ANTONIO CAMPO DALL’ORTO È IL NUOVO DIRETTORE GENERALE

DALL’ORTO: “MI METTO SUBITO AL LAVORO”

Il Consiglio di amministrazione della Rai ha nominato Antonio Campo Dall’Orto direttore generale. “Ringrazio il Consiglio di amministrazione e l’azionista per avermi scelto per questo importante progetto, aziendale e culturale. – Afferma – Da subito mi metto al lavoro, certo di poter contare sullo spirito di squadra, sulle competenze e sulla voglia di fare di tutti coloro che saranno parte di questa importante sfida”.

 

GOVERNO: ILLUSTRATO IL PIANO NAZIONALE CONTRO IL RAZZISMO

LE LINEE DEL PIANO NELL’AMBITO LAVORO E OCCUPAZIONE

Illustrato il Piano nazionale d’azione contro il razzismo, la xenofobia e l’intolleranza. L’obiettivo principale del piano consiste nell’individuazione delle aree prioritarie su cui focalizzare l’attenzione per promuovere, nel prossimo triennio, azioni specifiche per prevenire e/o rimuovere le discriminazioni. Avvalendosi in primo luogo dell’UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali), offrendo un supporto alle politiche nazionali e locali in materia di prevenzione e contrasto al razzismo, alla xenofobia e all’intolleranza, nel rispetto degli obblighi assunti a livello internazionale ed europeo, secondo i principali obiettivi dell’Asse “Lavoro e occupazione”: Le linee principali del piano sono: raccogliere dati per il monitoraggio delle discriminazioni in ambito lavorativo; incentivare l’adozione di politiche di diversity management e di contrasto alle discriminazioni da parte delle aziende pubbliche e private; promuovere l’eliminazione delle barriere nell’accesso all’occupazione per le persone a rischio di discriminazioni, favorendo l’incontro tra domanda e offerta di lavoro; promuovere la conoscenza dei meccanismi di conciliazione e migliorare l’accesso alla giustizia per le vittime di discriminazioni; effettuare indagini statistiche sull’accesso al lavoro e sulle condizioni di lavoro delle persone a rischio di discriminazione; promuovere i principi dell’uguaglianza sul lavoro; favorire la formazione professionale delle persone a rischio di discriminazione per favorire il loro inserimento o reinserimento lavorativo; favorire la costituzione di aziende start-up, incluse le società cooperative, da parte di persone a rischio di discriminazione; promuovere il ruolo attivo dei Centri per l’impiego nella lotta alle discriminazioni; promuovere l’utilizzazione dei fondi paritetici interprofessionali; monitorare gli effetti del Jobs Act in materia di discriminazione; favorire il ruolo del Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni.

GOVERNO: ESTESO LO STATO DI EMERGENZA IN VENETO

STATO DI EMERGENZA ANCHE IN MOLISE E LOMBARDIA

Per fare fronte ai danni causati dagli eventi atmosferici che hanno colpito alcuni comuni del Veneto nei giorni scorsi (San Vito di Cadore, Borca di Cadore, Vodo di Cadore e Auronzo) è stato esteso lo stato d’emergenza già dichiarato il 17 luglio scorso, sempre per il Veneto. Il Consiglio dei ministri ha dichiarato altresì lo stato di emergenza in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici che nei giorni 5 e 6 marzo  hanno colpito il territorio della Regione Molise ed è  stato prorogato lo stato di emergenza in conseguenza delle gravi avversità atmosferiche che hanno colpito il territorio della Regione Lombardia nei giorni dall’11 al 22 novembre 2014.

PROVINCE: AVANZAMENTO DELLE PROCEDURE DI MOBILITA’ AREA VASTA

DECRETO SOTTOPOSTO A LUGLIO, INTESA MANCATA

Il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione Maria Anna Madia, ha reso al Consiglio dei Ministri un’informativa sullo stato di avanzamento delle procedure di mobilità del personale degli enti di area vasta connesse all’attuazione della legge n. 56/2014. Sono, in particolare, stati forniti elementi in merito agli atti di attuazione sinora compiuti, dall’adozione delle linee guida per le amministrazioni interessate, alle cosiddette “tabelle di equiparazione”, nonché in relazione alla messa in funzione del Portale della mobilità, del quale è stato rappresentato il monitoraggio alla data del 31 luglio. Il Ministro ha, quindi, informato il Consiglio dei ministri circa le problematiche connesse al decreto ministeriale, previsto dalla legge di stabilità 2015, finalizzato alla definizione dei criteri di mobilità del personale degli enti di area vasta. Il predetto decreto è già stato sottoposto alle organizzazioni sindacali e successivamente portato all’esame della Conferenza unificata il 16 e il 30 luglio per la prevista intesa, senza che questa sia stata raggiunta a causa della mancata unanimità delle Regioni. Il Consiglio dei ministri ha preso atto del mancato perfezionamento dell’intesa in sede di Conferenza unificata, riservandosi le conseguenti valutazioni.

SCUOLA: AL VIA L’ASSUNZIONE DI PERSONALE NELLA SCUOLA

DOCENTI, PERSONALE EDUCATIVO, ATA E DIRIGENTI SCOLASTICI

Per l’anno scolastico 2015/2016, ad assumere a tempo indeterminato, sui posti effettivamente vacanti e disponibili, un numero di unità pari a:   21.880 per il personale docente, comprensive delle 147 unità di personale interessato alle procedura di mobilità connesse con le statalizzazioni indicate nelle premesse; 14.747 per il personale docente da destinare al sostegno degli alunni con disabilità; 46 per il personale educativo; 24 unità di personale A.T.A. interessato alla procedure di mobilità connesse con le statalizzazioni a valere sulle assunzioni già autorizzate per l’anno scolastico 2015/2016; 258 dirigenti scolastici.

TELECOMUNICAZIONI: PRONTO IL PIANO PER LA BANDA ULTRALARGA

WIND E 3 ITALIA CONVOGLIANO A NOZZE: NASCE UN QUARTO OPERATORE

Il Cipe ha approvato finalmente un cospicuo intervento economico sul piano di banda ultralarga. “Si tratta dell’infrastruttura più importante per i prossimi 20 anni e l’obiettivo è una copertura completa del Paese. Annuncia il premier Matteo Renzi – Il piano per la banda ultralarga vale 12 miliardi, di cui 5 privati e 7 pubblici. Di questi ultimi 4,9 vengono da iniziative del governo e 2,1 dai Fondi strutturali Regionali”. Intanto convogliano a nozze Wind e 3 Italia. L’annuncio dell’operazione è stato dato da Jean Yves Charlie, a.d. di Vimpelcom controllante russa di Wind, nel corso della conference call con gli analisti sui risultati semestrali.  La guida della nuova società, nata dalla joint venture fra Wind e 3 Italia, sarà affidata a Maximo Ibarra attuale a.d. di Wind.La joint venture paritetica tra 3 Italia e Wind otterrà 700 milioni di euro di sinergie. Lo hanno annunciato i vertici di Vimpelcom presentando l’operazione e spiegando che il nuovo operatore sarà il quarto sul mercato europeo. La nuova società sarà guidata da Maximo Ibarra, attuale amministratore delegato di Wind. Vincenzo Novari, attuale a.d di 3 Italia, sarà nominato come consulente senior per l’Italia di CK Hutchison ed entrerà nel cda della JV Holdco dopo il completamento dell’operazione. Dina Ravera, Coo di 3 Italia, guiderà il processo di integrazione di fusione e rimarrà in un ruolo operativo di alto livello nella nuova società. Stefano Invernizzi, attuale Cfo di 3 Italia, diverrà direttore finanziario della joint venture. Il cda sarà composto da sei consiglieri, tre di nomina Hutchison e tre Vimpelcom, il presidente del consiglio di amministrazione ruoterà tra le due società madri ogni 18 mesi e avrà un voto decisivo su alcune questioni fondamentali di business.

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img