domenica 16 Maggio 2021
domenica, Maggio 16, 2021
spot_img

BRANDIZZO – Approvato aumento Irpef; Alternativa Civica contraria

BRANDIZZO – Nell’ultimo consiglio comunale del 29 luglio l’amministrazione brandizzese ha approvato l’aumento dell’aliquota dell’addizionale Irpef comunale passando dallo 0,6% allo 0,7% a fronte di un limite massimo dello 0,8% e questo in modo retroattivo dal 1° gennaio 2015.

La soglia di esenzione è stata mantenuta ad un reddito imponibile annuo di 10mila euro

L’addizionale comunale è dovuta dai contribuenti che hanno il domicilio fiscale nel Comune di Brandizzo alla data stabilita dalla normativa ed è determinata applicando l’aliquota dello 0,7 % al reddito complessivo calcolato ai fini dell’imposta sul reddito delle persone fisiche, al netto degli oneri deducibili e della rendita relativa all’abitazione principale.

Voto contrario di Alternativa Civica, il cui capogruppo, Giuseppe Deluca, afferma: “Siamo consapevoli delle grandi difficoltà nel reperire fondi per il bilancio comunale ma non condividiamo la politica del continuare a tassare oltremodo i brandizzesi, infatti le conseguenze della crisi socio-economica colpiscono in special modo le famiglie.

Con l’aumento dell’addizionale Irpef comunale si va a tassare i cittadini direttamente alla fonte con un prelievo in busta paga in un periodo decisamente difficile per molti.

Questa manovra porterà al Comune un maggiore introito di circa € 110.000 passando da € 625.000 inizialmente previsti a € 735.000. Alternativa Civica ha detto no! – Ha concluso Deluca – Non condividiamo un continuo incremento della tassazione comunale. Infatti il voto di Alternativa Civica, in merito alla determinazione dell’aliquota dell’addizionale comunale all’Irpef stabilita allo 0,7% a fronte di un limite massimo dello 0,8%, è stato nettamente contrario”.

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img