giovedì 13 Maggio 2021
giovedì, Maggio 13, 2021
spot_img

RIVAROLO CANAVESE – Deliberata l’intitolazione di una via a Yonne Breazzano in Autino

RIVAROLO CANAVESE – Verrà intitolata alla professoressa Yonne Breazzano in Autino, la via delimitata da Via Sant’Anna e nella sua prosecuzione futura da Via Francesco Lemaire.

Ma chi era Yonne Breazzano?

Yonne Breazzano, coniugata Autino, nacque 1’11 ottobre 1917 a Roseto degli Abruzzi da Arturo Breazzano, capostazione delle Ferrovie dello Stato in servizio in quel comune e da Adelia Di Frischia, titolare insieme alle sorelle del locale ufficio postale.
In seguito al trasferimento del padre frequentò le scuole elementari a Termoli, in Molise, e successivamente le scuole medie e il liceo a Pesaro presso il liceo classico “Terenzio Mamiani”. Iscrittasi alla facoltà di lettere dell’Università di Firenze, a seguito del decesso del padre si trasferì a Torino, dove proseguì gli studi presso la locale Università degli Studi, laureandosi a pieni voti nel corso dell’anno accademico 1938/39 con una tesi su “La vita e le opere di Virginio Ariosto”.

Conseguita la laurea, iniziò la carriera professionale insegnando in alcune scuole parificate di Torino. A seguito dei bombardamenti sulla città dovette sfollare a San Benigno Canavese dove conobbe Giuseppe Autino, che alla fine della guerra divenne suo marito.
Nel periodo bellico proseguì nell’attività di insegnante recandosi ogni giorno in bicicletta nella vicina Volpiano dove il comune aveva allestito, in locali di fortuna, alcune sezioni di scuola elementare e media per i ragazzi locali e per i figli di sfollati dalla città.

Nel luglio del 1946 convolò a nozze con Giuseppe Autino; dal matrimonio nacquero due figli: Riccardo, che ha esercitato fino alla pensione l’attività di medico presso le strutture sanitarie canavesane e Renato, che continua a esercitare la professione di consulente finanziario in Rivarolo.

Terminato il conflitto venne incaricata per l’insegnamento di Italiano, storia e geografia presso la Scuola di Avviamento Professionale “Enrico Fermi” di Rivarolo Canavese, divenendone poi preside incaricata alla fine degli anni ’50 pur continuando nell’insegnamento di lettere.

A seguito dell’approvazione della legge n” 1859 del 31/12/1962 venne istituita la nuova Scuola Media che comportò in Rivarolo la fusione tra la Scuola Media Statale “Guido Gozzano” e la Scuola di Avviamento Professionale “Enrico Fermi”. La nuova istituzione scolastica mantenne il nome di Scuola Media Statale “Guido Gozzano” e la professoressa Breazzano venne confermata nel ruolo di preside incaricata. Fu pertanto suo onere quello di guidare le due istituzioni nell’operazione di fusione e gli insegnanti di diversa provenienza ad adeguarsi ai nuovi programmi e alla diversa finalità della nuova istituzione.

Negli anni immediatamente successivi partecipò al concorso nazionale per acquisire l’idoneità nazionale a preside, superato il quale divenne a pieno titolo preside di ruolo. In conseguenza di ciò venne nominata preside presso la Scuola Media Statale “G. Cresto” di Castellamonte dove prestò servizio per tre anni, dopodiché tornò a dirigere la Scuola Media Statale “Guido Gozzano” di Rivarolo fino al raggiungimento del pensionamento.

A seguito della firma del CCNL dei lavoratori metalmeccanici del 1973 vennero istituiti i primi corsi di 150 ore miranti al conseguimento del diploma di terza media per gli adulti che ne erano sprovvisti. La Scuola media Statale “Guido Gozzano” di Rivarolo, sotto la guida della Preside Breazzano, si attivò immediatamente con l’istituzione di due sezioni che portarono molti lavoratori al conseguimento del diploma.

A seguito poi dell’entrata in vigore del decreto del Presidente della Repubblica n0416 del 31/05/1974 intitolato “Istituzione e riordinamento degli organi collegiali della Scuola”, la preside Yonne Autino si trovò a gestire in prima persona quella delicata fase di riorganizzazione interna che portava i genitori ad avere un ruolo attivo nella gestione dell’istituzione scolastica. Furono anni non semplici per la non facile integrazione tra due mondi, quello degli insegnanti e quello dei genitori, fino ad allora vissuti in camere stagne, ma l’autorevolezza con cui il ruolo di guida venne esercitato fece sì che il tutto avvenisse senza particolari traumi.

Mancato il marito nell’aprile del 1978 Yonne Breazzano Autino continuò a guidare la Scuola Media “Guido Gozzano”, andando in pensione al termine dell’anno scolastico 1978/79 e consegnando la barra di comando a Domenico Besso Marcheis, da lei a suo tempo sollecitato a seguire la carriera di preside.

La preside Yonne Breazzano vedova Autino morì il 25 giugno 2003 all’età di 85 anni.

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img