lunedì 8 Marzo 2021

CUORGNÈ – Chiuso il percorso di liquidazione Manifattura 2001

CUORGNÈ – Durante l’ultima seduta di Consiglio, il Sindaco Beppe Pezzetto ha comunicato che, con l’Assemblea del 30 giugno, e con l’approvazione del bilancio finale di liquidazione, si è finalmente giunti alla conclusione del percorso di liquidazione della Società Manifattura 2001 partecipata al 33% dal Comune di Cuorgnè, al 33% dall’ASA Azienda Servizi Ambiente (in amministrazione straordinaria) e al 33% dalla Comunità Montana Alto Canavese (in liquidazione).

«In esecuzione del mandato ricevuto dai Soci – ha spiegato il primo cittadino, ripercorrendo gli ultimi passaggi – il liquidatore aveva conferito mandato di procedere ad una valutazione peritale dell’immobile che si attestava sui 450mila euro.

Con tale valore il liquidatore aveva predisposto la base d’asta competitiva, con pubblicazione dell’avviso di vendita sui media e su siti specializzati.

Il 18 dicembre (termine ultimo per il deposito delle offerte) si è prodeduto all’aggiudicazione all’unico offerente: l’Impresa Costruzioni Mattioda Pierino per l’importo di 451mila euro.

Regolate tutte le posizione debitorie pregresse, la quota spettante ad ogni socio è pari a circa 41.500 euro.

A conti fatti – ha concluso Pezzetto – questa operazione è costata alla collettività del nostro territorio circa 780mila euro, un terzo e qualcosa di più con la nostra quota nella Comunità Montana Alto Canavese, ai cittadini cuorgnatesi: circa 300mila euro. L’ennesimo insuccesso finanziario che ci siamo trovati a dover gestire e chiudere.»

Leggi anche...