sabato 27 Febbraio 2021

INTERNO – Accorpamento forestale: “Ministro non vede, Governo non duole”

INTERNO – “Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina ha giustamente elogiato il sistema dei controlli italiano in tema di contraffazione ed agroalimentare, sistema che, tra gli altri, vede in prima linea il Corpo Forestale dello Stato.

Ma non ha speso una parola sul destino del CFS che rischia di essere smembrato proprio per volontà del Governo”. A dichiararlo Danilo Scipio, Segretario Generale dell’Unione Generale Lavoratori del Corpo Forestale dello Stato.

“È un vero peccato – prosegue il sindacalista – che nemmeno in concomitanza con l’EXPO il Ministro Martina sia in grado di far capire al Presidente Renzi che la strada che si sta tracciando sul futuro del Corpo Forestale rischia di cancellare per sempre un background bicentenario di conoscenze insostituibili”.

“Il Ministro Martina ha l’obbligo morale di condividere il futuro del Corpo con i suoi dipendenti in modo franco, responsabile e diretto – conclude Scipio – Le donne e gli uomini della Forestale non sono pedine da spostare, a seconda delle convenienze, oggi in Polizia domani nei Carabinieri o chi sa dove. Basta sotterfugi e chiacchiere di circostanza. Se Martina è troppo impegnato nella vetrina dell’EXPO, per rendergli più semplice la vita, siamo disposti ad organizzare nei prossimi giorni un’assemblea pubblica sotto il Ministero o direttamente a Milano.

Leggi anche...