CALUSO – È in via di normalizzazione la situazione idrica dopo il disservizio idrico che si è verificato ieri, domenica 5 luglio. L’Amministrazione comunale si è attivata con l’ente competente, la Smat, che ha risolto il guasto.

“Il disservizio -spiega Smat – è avvenuto nella distribuzione in bassa tensione da parte dell’enel che ha cuasato un blocco elettrico con fuori-servizio dei pozzi di San Clemente e guasto-idricoBelvedere che servono la città.

I serbatoi, con una capacità complessiva di oltre 1.100mc (1 milione e 100mila litri) hanno garantito l’approvvigionamento idrico fino al tardo pomeriggio.

Nel contempo, i tecnici Smat sono intervenuti per ridare continuità al servizio, ma hanno riscontrato un blocco all’avviatore del secondo pozzo a causa della bobina bruciata: essa è stata sostituita alle 7 di questa mattina, consentendo la riattivazione anche del pozzo numero 2 e la normalizzazione dell’erogazione. Purtroppo, l’apporto idrico notturno non è riuscito a ripristinare completamente la necessaria disponibilità idrica e la forte domanda della mattinata ha nuovamente causato criticità nella distribuzione, superate dopo il secondo intervento. Per una decina di utenze è stata attivata l’emergenza idrica con distribuzione di boccioni d’acqua. L’acqua erogata – conclude – risponde ai requisti di potabilità e pertanto non sono necessari trattamenti particolari da parte dell’utenza.”

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here