MILANO – Una tranquilla giornata di festa che poteva trasformarsi in tragedia.POLIZIA PENITENZIARIA (Rid)

E’ quel che hanno vissuto martedì due poliziotti penitenziari in servizio nel carcere di Brissogne, ad Aosta, che si trovavano di passaggio a Milano con le famiglie e che hanno sventato il rapimento di una bimba di 5 anni in piazza del Duomo.

“E’ stata un’esperienza allucinante, gestita con grande sangue freddo e professionalità dai due bravi Agenti di Polizia Penitenziaria”, commenta il Segretario Generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE Donato Capece. “I due erano in attesa fuori da un negozio che tornasse un loro familiare. In un attimo un uomo, successivamente identificato in un 46enne nato a Cercola (Na) e residente a Montesilvano (Pe), assai trascurato e con un trolley al seguito, cingeva al fianco destro la bimba e la trascina via dai familiari.

Gli Agenti di Polizia Penitenziaria si sono accorti del tentativo di rapimento e lo hanno raggiunto, mentre la bimba piangeva e gridava disperata. Questi opponeva resistenza al fermo, nonostante l’arrivo di due operatori della Polizia Locale che si erano avveduti dell’anomala situazione. Ed ancora opponeva resistenza nonostante l’arrivo di altri agenti della Polizia Locale, arrivando a colpire tutti gli operatori della sicurezza presenti fino ad essere bloccato.

La bimba, traumatizzata e scossa, è stata consegnata ai familiari ma sono stati attimi davvero di terrore per tutti. Bravi i poliziotti penitenziari di Aosta: a loro va il nostro apprezzamento e, ci auguriamo, quello dell’Amministrazione Penitenziaria attraverso il riconoscimento di una adeguata ricompensa ministeriale”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here