mercoledì 25 Novembre 2020

ALESSANDRIA – Detenuto del carcere ingoia telefonino

ALESSANDRIA – Giornata ad alta tensione nella Casa di Reclusione di Alessandria, dove ieri la Polizia Penitenziaria ha prima scoperto una donna, che si era presentata in carcere a sostenere il colloquio con il marito detenuto, con sostanza stupefacente abilmente nascosta nelle parti intime e, successivamente, il congiunto che aveva ingoiato un telefono cellulare. Ne da notizia il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE.

Spiega il segretario generale SAPPE Donato Capece: “Nel primo pomeriggio, il Nucleo cinofili della Polizia Penitenziaria ha rilevato che una donna, entrata in carcere per sostenere il colloquio con il marito detenuto italiano, era probabilmente in possesso di droga. I successivi controlli hanno permesso di accertare che la donna effettivamente era in possesso di diversi ovuli di sostanza stupefacente, occultati nelle parti intime. La donna è stata immediata deferita e denunciata all’Autorità giudiziaria”.

“Il marito della donna denunciata”, prosegue il leader del SAPPE, “tornato nella cella ha iniziato ad assumere un comportamento irrequieto, arrivando a distruggere tutto ciò che era nella sua camera detentiva. Portato in ospedale per accertamenti dal Nucleo Traduzioni della Polizia Penitenziaria, che aveva comunque intuito come vi fosse qualcosa di particolarmente anomalo nel comportamento del detenuto, una successiva radiografia al bacino del ristretto accertava, nell’ano, la presenza di un telefono cellulare! Il detenuto si rifiutava inizialmente di espellere il telefono e solo dopo la lunga opera di persuasione e convincimento fatta dai poliziotti penitenziari del Nucleo sulle conseguenze che avrebbero potuto comportare la presenza di un corpo estraneo al suo organismo, si convinceva ad espellerlo ed è stato poi ricondotto in carcere”.

Ai poliziotti del carcere di Alessandria, il segretario generale del SAPPE rivolge “le nostre attestazioni di stima e apprezzamento per l’alta professionalità dimostrata. Ogni giorno la Polizia Penitenziaria porta avanti una battaglia silenziosa per evitare che dentro le carceri italiane si diffonda uno spaccio sempre più capillare e drammatico, stante anche l’alto numero di tossicodipendenti tra i detenuti, ed il possesso e l’uso di telefoni cellulari. Questo deve fare comprendere come l’attività di intelligence e di controllo del carcere da parte della Polizia Penitenziaria diviene fondamentale”.

Original Marines

Per il tuo Natale...

- Advertisement -

Leggi anche..

TORTONA – Sgominata banda dedita ai furti in aziende e case: 5 arresti (VIDEO)

TORTONA - Nella giornata di ieri, giovedì 1 ottobre, i Carabinieri della Compagnia di Tortona, coadiuvati nelle fasi conclusive delle operazioni dai colleghi delle...

ALESSANDRIA – Strage di Quargnento in cui morirono tre Vigili del Fuoco: arrestata anche la moglie

ALESSANDRIA - La Cassazione rigetta il ricorso della difesa: la moglie di Giovanni Vincenti, già rinviata a giudizio in quanto ritenuta responsabile della strage...

CASALE MONFERRATO – Controllo dei Carabinieri presso un RSA (FOTO)

CASALE MONFERRATO - Nella mattinata di sabato 11 aprile, i Carabinieri della Compagnia di Casale Monferrato si sono recati in una Rsa di Casale...

ALESSANDRIA – Trovato un ordigno bellico a Mirabello Monferrato (FOTO)

ALESSANDRIA – A Mirabello Moferrato un passante ha trovato un residuo bellico nei pressi di una strada sterrata tra i campi. Avvisato subito le forze...

ALESSANDRIA – Coronavirus: un nuovo decesso all’ospedale

ALESSANDRIA - È deceduto questo pomeriggio all’ospedale di Alessandria un paziente di 75 anni, per arresto cardiorespiratorio. L’uomo era ricoverato da alcuni giorni presso...

Ultime News

CASTELLAMONTE – 25 Novembre, Giornata contro la violenza sulle donne: scarpette rosse in mostra

CASTELLAMONTE - L’epidemia sanitaria di oggi e le misure imposte per la tutela della salute pubblica ci hanno costretto a ridimensionare le iniziative relative...

PIEMONTE – Proposta per alzare le aliquote Web tax; il 27 la “scadenza” per diventare zona arancione

PIEMONTE –Parte dalla Regione Piemonte una proposta per elevare le aliquote della Web tax per i colossi del commercio online, quelli con ricavi da 750...

Tg Sport ore 8 – 25/11/2020

In questa edizione: - Pirlo: "Grande partita di De Ligt" - Stasera big match tra Inter e Real Madrid - La Roma pensa al...

ROMANO CANAVESE – Fermato mentre spinge un motorino rubato, aggredisce i Carabinieri

ROMANO CANAVESE – Ieri, martedì 24 novembre, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno arrestato per ricettazione, violenza, resistenza, oltraggio e lesioni a...

RIVAROLO – 41enne di Cuorgnè entra al Centro di Igiene Mentale armato di coltello

RIVAROLO CANAVESE - I Carabinieri di Rivarolo Canavese, hanno arrestato, in flagranza di reato, per violenza aggravata e resistenza a Pubblico Ufficiale: R.T., di...