NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 08:00 – Le notizie dal mondo del 9 giugno 2015 – in flash

G7: OBAMA “PUTIN STA CERCANDO DI RICREARE L’IMPERO SOVIETICOPUTIN E OBAMA g20 (385 x 312)

SANZIONI RESTERANNO FINO A CHE NON VERRANNO APPLICATI GLI ACCORDI
“Il presidente russo Vladimir Putin sta cercando di “ricreare le glorie dell’impero sovietico” con le sue azioni in Ucraina che stanno solo facendo del male al Paese e al suo popolo”. A dirlo è stato il presidente degli Stati Uniti Barack Obama, nella conferenza stampa a conclusione del G7 in Germania. Il presidente degli Usa Barack Obama e il capo di Stato francese Francois Hollande sono d’accordo sul fatto che le sanzioni contro la Russia debbano restare fino a quando Mosca non applicherà pienamente gli accordi sull’Ucraina siglati a Minsk e finora ripetutamente violati.

MIGRANTI: È SCONTRO IN ITALIAmigranti

SALVINI: PRONTI A BLOCCARE PREFETTURE; RENZI: INCENTIVI AI COMUNI
“Come Lega siamo pronti a bloccare le prefetture e a presidiare tutte quelle strutture che a spese degli italiani qualcuno vuole mettere a disposizione di migliaia di immigrati clandestini”. Ad affermarlo è Matteo Salvini sulla stessa linea di Roberto Maroni. Matteo Renzi  durante il G7 ha affermato:”Dobbiamo dare incentivi, anche nel patto di stabilità, a quei comuni che ci danno una mano nel gestire l’accoglienza dei migranti”.  Ma ha anche definito nuovamente “insufficiente” il piano Ue sull’immigrazione.

LAVORO: 1000 NUOVI POSTI DI LAVORO NEI SEI STABILIMENTI FIATfiat-melfi (548 x 345)

STABILIZZAZIONE DI 1500 DIPENDENTI ASSUNTI
Mille nuovi posti di lavoro in sei stabilimenti Fiat ( Melfi, Sevel, Cassino, Termoli, Verrone e Cento), entro quest’anno. L’annuncio arriva direttamente dai vertici dell’azienda. Applicando il Jobs Act saranno inoltre stabilizzati a tempo indeterminato i 1.500 dipendenti assunti a Melfi. Fca ha confermato la fine della cassa integrazione e dei contratti di solidarietà in tutti gli stabilimenti italiani del gruppo entro il 2018

PISTORIUS POTREBBE ANDARE AI DOMICILIARI

ACCUSA: INAMMISSIBILE MINIMO DELLA PENAPistorius
Oscar Pistorius potrebbe uscire di prigione ed essere trasferito agli arresti domiciliari il prossimo 21 agosto. Pistorius ha trascorso 10 mesi in prigione per l’omicidio della fidanzata Reeva Steenkamp, giudicato “colposo” in primo grado. A sollecitare l’uscita è l’autorità carceraria sudafricana sulla base della “buona condotta” dell’ex olimpionico e campione paraolimpico. L’accusa considera inammissibile che per omicidio colposo sia stato inflitto il minimo della pena.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here