TORINO – Quattro le auto coinvolte in una competizione improvvisata e illegale che hanno utilizzato corso Unità d’Italia come pista.

Erano le 3 di notte di martedì quando gli agenti della volante del Commissariato Barriera Nizza hanno notato le 4 auto sfrecciare, a tutta velocità, lungo corso Unità d’Italia in direzioneGARA-AUTOMOB esterno città. Le autovetture mantenevano una distanza di sicurezza ridotta, operavano repentini cambi di corsia, senza utilizzare gli indicatori di direzione, e si sorpassavano reciprocamente rallentando e accelerando bruscamente, anche con manovre di ostruzione sugli altri veicoli, senza tenere conto dell’incolumità altrui.

Gli agenti hanno allora inseguito le autovetture e le hanno fermate poco dopo, interrompendo quella che  sembrava essere a tutti gli effetti una competizione automobilistica. I conducenti che avevano ingaggiato la gara, quattro giovani italiani di età compresa tra i 22 e i 27 anni, con il concorso della Polizia Stradale, sono stati deferiti all’A.G. per aver dato vita a una competizione su strada pubblica, oltre ad essere stati sanzionati per le numerose violazioni del Codice della Strada. Le autovetture coinvolte sono state sottoposte a sequestro amministrativo ai fini della confisca.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here