RIVAROLO – Sono arrivati, almeno sulla carta, i 70mila euro promessi con lettera d’intento dalla Regione, per la tappa del Giro d’Italia a Rivarolo dello scorso anno.

La notizia è stata data ieri durante la riunione della Commissione bilancio a Palazzo Lomellini.Rivarolo-giro-in-commissione

Niente, invece, per quanto concerne il resto della spesa fatta dal Comune di Rivarolo per l’evento autorizzato dai Commissari lo scorso anno, ossia i soldi raccolti dal Comitato Tappa attraverso gli sponsor.

A sollevare nuovamente la questione sono stati Alessandro Chiapetto, Movimento 5Stelle, e Marina Vittone, Rivarolo Sostenibile. Circa il denaro che sarebbe dovuto arrivare dal Comitato, il vice Sindaco Edoardo Gaetano, al quale è stata posta la domanda in prima battuta, visto la momentanea breve assenza del Sindaco, ha risposto: «Non era stata fissata una data di rientro. Io non sono molto informato perchè non sono appassionato di questo sport, ma spero che la celerità della Regione faccia da sprone al Comitato.»

Subito dopo, però, è entrato il Sindaco Alberto Rostagno, alla quale Chiapetto ha posto la stessa domanda, in considerazione del fatto che lui, invece, è informato sulla questione. Ed ecco svelato l’arcano: «Il Comitato Tappa ha utilizzato i soldi raccolti dagli sponsor per effettuare i lavori a Rivarolo necessari per l’evento, come la rimozione e il ripristino degli spartitraffici. D’altra parte non c’era nessun obbligo per il Comitato di versare o utilizzare i soldi degli sponsor per la città. Non so nemmeno quanto abbia raccolto perché non ero io ad occuparmene.»

Risultato che la città recupera solo la metà dei soldi spesi per la tappa.

A quel punto Vittone ha chiesto al Ragionier Farina di mandarle il resoconto dettagliato di tutte le spese che il Comune ha dovuto affrontare per la tappa. A quanto pare l’argomento di discussione non è ancora chiuso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here