RIVAROLO – Cosa accadrebbe se per un giorno i ragazzi salissero in cattedra e i professori si sedessero nei banchi ad ascoltare e prendere appunti?4h (RID)

Telecom Italia ha voluto sperimentarlo con il Concorso YouTeach e per questo ha chiesto agli studenti di vestire i panni dei professori e di dare una lezione ai docenti. L’argomento? Il mondo dei social network attraverso un video che coinvolgesse studenti e professori, divertente, ironico e che sfruttasse in modo utile la conoscenza che hanno i giovani sui social network.

Riccardo Sandretto si è messo al lavoro e ha realizzato il copione poi a tempo di record, visto che stava arrivando la data di scadenza, si sono girate le riprese grazie a Martina Crivellaro.

Mattia Crovero si è occupato del montaggio con le musiche di Marco Sandretto.

Alla realizzazione del video #SocialèMeglio hanno collaborato tutta la 4H, in particolare fra gli attori protagonisti Alessandro Bolattino (il secchione), Chiara Basile (la logorroica),  Rebecca Gai (la valletta) e Giorgio Masoero (lo studente medio), inoltre Sara De Fazio (la bidella) e Pia Zulian (la professoressa).

Al concorso partecipano a tutt’oggi 93 video, caricati sulla piattaforma Zooppa.

La classe che ha realizzato il miglior video verrà premiata con un IPad Mini per ogni studente, uno per il professore, e l’accesso alla Piattaforma Scuolabook Network per tutta la Scuola.

La giuria che valuterà le video-lezioni sarà composta da:

  • Una WEBSTAR (Nicola Conversa dei Nirkiop)
  • Un giornalista di Wired e Panorama (Raffaele Panizza)
  • Un rappresentante di Telecom Italia (Anna Lanfrancone)
  • Un rappresentante del MIUR (Marzia Calvano).

I 3 video più votati dagli utenti entro il 1 giugno si aggiudicheranno l’accesso alla piattaforma Scuolabook Network per tutta la scuola. Una piattaforma per la didattica, attiva negli ambiti del Social Reading e dell’apprendimento collaborativo.

Votiamo il video!!! Per la piattaforma per tutta la scuola!!!

La piattaforma Scuolabook Network si basa sul concetto che chi legge non è più attore passivo, ma diventa esso stesso contributore e anche un po’ autore del testo che sta leggendo. In questo nuovo contesto anche l’insegnamento evolve verso nuove forme di apprendimento: l’insegnante può guidare gli studenti nella lettura di un brano, commentarlo insieme a loro, aggiungere note, condividerle e analizzarle in classe o assegnare il compito di lettura/approfondimento a casa durante lo studio individuale.

Nella versione “Premium” che sarà messa in palio per il contest YouTeach, gli studenti potranno:

  • Leggere libri e materiale informativo che saranno messi a loro disposizione in formato elettronico PDF tramite l’applicazione di lettura dedicata.
  • Evidenziare il testo per mettere in risalto le parti del libro che interessano di più
  • Leggere le note che gli insegnanti hanno inserito sul libro
  • Partecipare alla rielaborazione dei contenuti tramite strumenti collaborativi
  • Condividere il risultato finale dentro e fuori l’istituto

Gli insegnanti potranno:

  • Organizzare gestire la “classe virtuale” e il lavoro in gruppi
  • Monitorare i progressi dei gruppi e dei singoli studenti
  • Distribuire materiale digitale agli studenti
  • Partecipare attivamente alla attività degli studenti
  • Apprendere ed insegnare strumenti didattici e l’apporto del digitale nella vita quotidiana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here