RIVAROLO – Sei ore di Consiglio Comunale. Un’eternità.

All’ordine del giorno undici interrogazioni e quattro mozioni, provenienti da tutti i gruppi di opposizione.Rivarolo Consiglio 15-05-15 (6)

Alcune hanno creato maggior discussione, come la mozione presentata da Alessandro Chiapetto, Movimento 5 Stelle, circa il conferimento della cittadinanza onoraria del Magistrato Antonino Di Matteo.

La mozione, riportava la seguente motivazione alla richiesta: “esprimendo con questo gesto vicinanza, piena solidarietà, senso civico e morale di una comunità che intende rendere omaggio ad un uomo, simbolo di un’Italia che con dedizione, impegno e senso del dovere, porta avanti il proprio lavoro di ricerca della verità nonostante le violente pressioni a cui lui ed i suoi familiari sono sottoposti.”

A rispondere, in prima battuta, al Consigliere Chiapetto, è stato un altro consigliere di minoranza: Martino Zucco Chinà di Riparolium, che ha bollato la mozione come un comportamento demagogico.

«Questa è un’ipocrisia di trent’anni fa – ha affermato Zucco Chinà – tutti molto disponibili ma dovete ancora riflettere tra contenuto di merito e obiettivo. Ma vogliamo risolvere i problemi o facciamo demagogia? Cosa cambia? Che valore aggiunto diamo a Di Matteo? Dobbiamo smettere di fare demagogia e risolvere i problemi davvero. Non basta sempre e solo citare Falcone e Borsellino. Che messaggio diamo alla mafia? Che cosa importa alla mafia se diamo la cittadinanza onoraria a Di Matteo? Piuttosto mettiamo dieci euro ciascuno e chiediamolo a tutti i consigli comunali del Canavese e provvediamo a qualcosa che possa proteggerlo.»

«Arrivano segnali contrastanti – ha ribattuto Marina Vittone, capogruppo di Rivarolo Sostenibile – non mi piace questa contrapposizione tra gesti simbolici e gesti concreti. Avrei voluto che questa mozione non creasse astio.»

E la mozione non è stata approvata. Gli unici ad esprimersi favorevolmente sono stati Chiapetto (ovviamente) e Vittone.

Per la maggioranza ha commentato Fernando Ricciardi, che ha espresso parere contrario alla mozione: «La cittadinanza onoraria viene data ad una persona che un qualche legame con la città, o che ha fatto qualcosa per essa. E questo non è il caso del Magistrato.»

GUARDA IL SERVIZIO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here