BRANDIZZO – Approvato a Brandizzo il bilancio consuntivo 2014, chiuso con un avanzo di amministrazione pari a 211 mila euro: 101 mila euro di fondi per il finanziamento di spese in conto capitale, 56.000 euro di fondi vincolati e 54.000 euro per quelli non vincolati.

Il gruppo Alternativa Civica si è astenuto dal voto, e ha voluto far conoscere il motivo ai brandizzesi, attraverso un comunicato: brandizzo-panorama

“Il conto consuntivo – si legge – è il momento in cui viene rendicontata l’attività dell’amministrazione per il 2014 e si valutano il risultato finale e gli impegni rispettati dall’amministrazione.

Siamo consapevoli di essere in un periodo molto difficile per gli enti locali e per i comuni in particolare, che si trovano a far quadrare i numeri del bilancio e a dover affrontare le necessità dei cittadini con sempre minori risorse.

La grande confusione legislativa e normativa nazionale, la crescente contrazione dei trasferimenti statali, l’aumento dell’elusione dei tributi comunali mettono a dura prova la gestione contabile.

Alternativa Civica ha valutato ed analizzato tutti i documenti presentati: in particolare, oltre al bilancio consuntivo 2014, la contabilità economica, il referto di controllo di gestione, la relazione della Giunta Comunale e il parere del Revisore dei Conti.

Apprezziamo il lavoro svolto dall’amministrazione per tenere i conti a posto e per aver garantito il rispetto del patto di stabilità interno per il 2014 e il rispetto dei parametri di salubrità.

L’approvazione del rendiconto di gestione indicherebbe, però, la condivisione di un programma amministrativo che, per ovvie ragioni, non ci appartiene: alcune questioni, infatti, tra cui l’aumento della tassazione locale, quali TARI, TASI e IMU, la pianificazione del territorio, la gestione e manutenzione del patrimonio, le scelte urbanistiche e l’assetto edilizio non ci trovano concordi.

Ovviamente altra cosa è votare a favore di singoli atti, ritenuti positivi per i cittadini, riguardanti materie dai precisi confini e compatibili con qualsiasi indirizzo amministrativo generale.

Alternativa Civica ha espresso voto di astensione al rendiconto di bilancio per l’esercizio 2014: il motivo del nostro voto non è sicuramente ascrivibile alla parte contabile ma alle scelte effettuate dall’amministrazione e contestualmente portate avanti.

Con l’astensione – conclude il documento – abbiamo voluto dare un segnale alla maggioranza e, nel contempo, spronarla ad una maggiore attenzione ai problemi di tutti i giorni ed alle necessità che quotidianamente riscontriamo dai nostri concittadini”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here