ALBIANO D’IVREA – Nei giorni 15, 16 e 17 maggio ad Albiano d’Ivrea si terrà la festa più importante della primavera, uno degli eventi più rilevanti del paese.Note e Sapori-2015 Manifesto (RID)

La manifestazione “Note e Sapori” del venerdì e sabato, precede la storica “Feira d’la Caplina” della

domenica, la tradizionale fiera di paese che si tiene tutti gli anni ad Albiano la prima domenica dopo il 15 di maggio.

“Note e Sapori”, evento giunto alla sua nona edizione, inizierà la sera di venerdì 15 maggio in piazza del mercato con il coro polifonico pop moderno “CORO x CASO” che esegue un repertorio di musica pop, rock, soul, funky, lirica, melodica, ed anche d’autore (brani di Fabrizio De Andrè riarrangiati per il coro). Il Coro è accompagnato, nei suoi concerti, dal pianista Paolo Amione ed è diretto dalla maestra Sabina Girotti.

Sempre in piazza del mercato si aprirà, a cura della Pro-Loco di Albiano il servizio ristorante con specialità locali alla griglia e la tipica “polenta e sausissetta d’Albian”.

A seguire il concerto del gruppo “ZU-TRIBU’”, cover band di Zucchero Sugar Fornaciari che ripropone i suoni, i colori ed i ritmi del re del Blues italiano.

Sabato 16 maggio, una girandola ininterrotta di eventi in grado di soddisfare le esigenze di un pubblico di qualsiasi tipo ed età e che giustifica il nome “Note & Sapori” dell’evento.

La manifestazione si svolgerà lungo tutto il percorso tra la piazza del mercato ed il Castello di Albiano d’Ivrea, salendo attraverso gli affascinanti “Ricetti” con stupende balconate sulla pianura. Il tutto caratterizzato dalla luce delle torce ed intriganti sorprese.

In piazza del mercato grigliata mista e polenta con “sausissetta d’Albian” ed altre specialità a cura della Pro-Loco di Albiano.

L’ambiente sarà riscaldato dall’elettrizzante esibizione dei “LOS BORRACHOS” una band che propone un mix di rock and roll, psychobilly e country. Lo spettacolo proporrà rivisitazioni in chiave “Borrachos” di brani editi del panorama italiano ed internazionale alternate a brani inediti composti dalla band. Un viaggio, una danza, uno sfidare le regole ed i cliche dando al pubblico buona musica, contenuti e sincero divertimento adatto ad un’ampia fascia di pubblico.

Salendo verso il Castello, si attraversa Piazza A. Olivetti dove il gruppo “GLI AMIS D’ALBIAN”, composto da alcuni musici facenti parte della Banda Musicale Albianese che sono grandi estimatori della musica piemontese di una volta…. polka, mazurca e valzer, melodie che si suonavano nell’aia della cascina. Di tanti brani da loro proposti non si conosce neanche il titolo originale; oggi vengono chiamati “barba tiglio” o “la polka ad pivrun” o “cula ad burs”, titoli che identificano il posto dove si è ascoltata oppure il musico che l’ha suonata e tramandata.

Il gruppo suona prevalentemente nelle sagre e nelle feste di paese mantendo le sue caratteristiche originali (musica piemontese “ad orecchio”), aggiungendo però anche qualche canto e qualche brano con ritmi più vivaci ma sempre senza l’ausilio di strumentazione od apparati elettronici e rigorosamente dal vivo, errori inclusi.

Da Piazza Olivetti al Castello, bancarelle, espositori, artigiani con i loro tradizionali mestieri ed i manufatti creati dal loro lavoro.

A sinistra di piazza Olivetti, in un angolo della via Roma, nel cortile di casa Vigna-Taglianti, antica ed elegante dimora albianese saranno esposti alcuni vetusti oggetti ed attrezzi della tradizione rurale contadina delle nostre campagne a cura del signor V. Pavan. Casa Vigna-Taglianti in questi anni è stata oggetto di una scrupolosa e paziente opera di restauro conservativo, realizzata con competenza e sensibilità da abili artigiani, in gran parte locali, ottimi interpreti della precisa volontà dei proprietari: quella di far rivivere gli ambienti senza alterarne le caratteristiche peculiari, per custodirne intatti i ricordi, l’atmosfera, la famigliarità, affinché quello possa continuare ad essere il luogo in cui riconoscere se stessi e le proprie radici.

Questo luogo sarà la cornice ideale per un evento eccezionale, l’esposizione dell’ingrandimento (160×150 cm) di una mappa storica inedita del territorio del Comune di Albiano del 1771 !!

Tra questa bella casa e le bancarelle di laboriosi artigiani che si snodano lungo i Ricetti, risuonerà la musica tradizionale dei “BUONI PER CASO”, gruppo Folk itinerante, che propone dal vivo, in acustico, brani della tradizione Piemontese e non solo. Il gruppo è composto da fisarmonica, chitarra classica e una mezza dozzina di voci…….e tanta allegria !

La luce delle torce e dei lumi ad olio renderà ancora più coinvolgenti gli spettacoli e più veritiero il grande SABBA DELLE STREGHE DELLA SERRA, una sorpresa per tutti i visitatori di questa manifestazione che si troveranno coinvolti nel magico rito !

Sempre salendo per i Ricetti, si incontrerà il “Birra Point”, angolo dei giovani per i giovani che propongono Hot Dog alla piastra e birra fresca a fiumi. Questo angolo della festa sarà allietato dalle musiche dei “TROUBLE & BLUES” che propongono un repertorio che rende omaggio ai grandi maestri del genere come ZZ Top, Stevie Ray Vaughan, Joe Bonamassa, B.B. King, Etta James, Patty Smith, Creedence e tanti altri ancora. Musiche per intenditori !

Specialità culinarie tradizionali proposte dalle Pro-Loco di Burolo (agnolotti), Donato Biellese (Formaggi e salumi) e Vermogno (frittelle di fiori d’acacia) con torte fresche di forno fatte dalla Comunità del Castello e bevande servite dalla Pro-Loco di Albiano nell’incantevole cornice del Castello Vescovile dove, per l’occasione, sarà allestita anche una mostra di pittura. Espongono: Valter Anselmo, Antonio Capobianco, Giancarlo Gillio Meina, Ennio Marzano, Ada Scapin e Carla Zuccaro.

Sempre al castello, nell’ambito delle rivisitazioni degli antichi mestieri, tipiche di questa manifestazione, verrà proposta la filiera della lana: dalla pecora al filato in un unico colpo d’occhio.

Tutti gli eventi del Castello saranno accompagnati dalle musiche dei “KEILY’S FOLK” che proporranno il loro repertorio ispirato alla musica irlandese, tradizionale e non, con canzoni e danze tipiche strumentali rivisitate in chiave moderna, e brani originali ispirati alla tradizione Irish, anche questi in chiave rock.

Un evento nell’evento sarà la degustazione di vini Erbaluce di pregio: sarà possibile degustare i vini di 5 importanti produttori di qualità sia al Castrello che in piazza del mercato.

Domenica 17 maggio si svolgerà la tradizionale “Feira d’la Caplina”, la storica riedizione della fiera più antica del paese con bancarelle di artigiani e commercianti ed ancora spettacoli e musiche itineranti per l’allegria di tutti. In piazza del mercato servizio Ristorante aperto per il pranzo come da tradizione; allieterà il pomeriggio il MAGO LUCIO, per la gioia di grandi e piccini.

Per le strade esibizioni itineranti degli “GLI AMIS D’ALBIAN”, a rallegrare la fiera. Sempre aperta tutto il giorno la mostra di pittura al Castello, che rimarrà aperto con il suo splendido cortile ed il parco a vigneto, e dove, nel pomeriggio, ci sarà uno stupendo spettacolo di danze della tradizione popolare con i ballerini dell’ASSOCIAZIONE CULTURALE CAROLANDO.

Alle 17, la Comunità del Castello proporrà una deliziosa “Merenda del Castello” , una bella parentesi pomeridiana in un posto incantevole.

Nel cortile di casa Vigna-Taglianti, continua per tutto il giorno l’esposizione degli antichi strumenti agricoli e della mappa dell’ Albiano di un quarto di millennio fa.

Alle ore 17:30, nell’antica chiesa della Crosa, chiuderà l’intera manifestazione il coro “ENSEMBLE VOCALE MICHELANGELI” che si esibirà in un concerto di musica sacra. L’ENSEMBLE VOCALE MICHELANGELI è un gruppo corale amatoriale che nasce da un’idea della Scuola di pianoforte di Torino per dare la possibilità a giovani, musicisti e non, di avvicinarsi al repertorio corale, in particolare in quello di pagine del ‘900 o contemporanee. In questi ultimi anni l’ensemble si è esibito in varie manifestazioni musicali piemontesi (tra cui Mozart Nacht und Tag, Paratissima, Piemonte Live), in concerti per diverse circoscrizioni così come per vari enti benefici (CISV, Enzo B., Emergency, Opera Munifica Istruzione).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here