BAIRO – “Edomania” è il titolo della mostra dedicata all’opera di Edoardo Maida, giovane artista sancarlese scomparso lo scorso settembre, inaugurata venerdì scorso presso il birrificio Curtis Canava.

La mostra è stata ideata e curata da un gruppo di amici di Edoardo, un grande genio. Avviata la sua formazione presso il Liceo Artistico “Felice Faccio” di EdomaniaCastellamonte, nella sezione Arte e Design della Ceramica, Maida prosegue i suoi studi artistici anche a livello Edomania (4)universitario, frequentando il corso di Arte e Restauro dell’Accademia delle Belle Arti di Torino, il corso di Transportation Design dell’Istituto Europeo di Design (I.E.D.) e la Scuola Internazionale di Comics di Torino.

Ceramica, pittura, scultura, grafica digitale, visual, fotografia, video, fumetto. Maida lascia erompere il suo talento artistico nelle forme d’arte più diverse, sperimentando tecniche e materiali nel costante sforzo di esprimere l’inesprimibile e dare forma a ciò che ancora non esiste: sopra ogni cosa, le sue visioni.

L’esposizione, che si potrà visitare fino al 28 giugno, dal lunedì alla domenica, dalle 19 alle 24, è stata realizzata interamente a costo zero, con l’utilizzo di materiali di riciclo. Altra nota di grande rilievo è che, nel giro di un paio di settimane, si potrà ammirare anche su Google Art e Street View: una tra le prime in Canavese a varcare i confini per via multimediale.

GUARDA IL SERVIZIO

GUARDA LA PHOTOGALLERY

[Best_Wordpress_Gallery id=”139″ gal_title=”01-05-15 Edomania”]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here