CUORGNÈ – Assemblea consortile del Ciss 38, ieri presso la sede situata all’ex Manifattura.

Punto focale all’ordine del giorno l’approvazione del rendiconto finanziario 2014.Ciss-38-1

«Il Ciss 38 è in salute». Ha affermato il Presidente, Carla Boggio. Nel documento consegnato ai Sindaci presenti, anche la previsione del 2015, calcolata sulla base del 2014, ma con un 10% in meno, per prudenza rispetto ai continui tagli.

«Per ora è così – ha proseguito Boggio – certo è che se diminuiranno ancora gli stanziamenti, il Ciss dovrà scegliere tra tagliare i servizi o aumentare la quota ai comuni.»

Quota che per quest’anno resterà uguale al 2014: 27,43euro pro capite.

ciss-38Durante l’Assemblea è stato anche approvato lo schema contrattuale per la definizione dei rapporti tra Ciss 38, Asl To4 e soggetti gestori delle strutture socio sanitarie accreditate.

«Il contratto – è stato spiegato – prevede l’impegno del Ciss 38 ad intervenire nell’integrazione delle rette. Purtroppo non abbiamo una disponibilità infinita, quindi dobbiamo decidere se approvarlo con un inciso che limita al bilancio oppure così.» Dopo aver discusso si è deciso di approvarlo con l’inciso, contrariamente a quanto ha approvato l’Asl To4.

Edoardo Gaetano, vice Sindaco di Rivarolo Canavese, ha sottolineato che il Ciss 38 deve muoversi con l’Asl To4, in quanto «si stanno pagando “letti vuoti”, per non parlare dei medicinali per cui l’Asl disattende puntualmente la fornitura, spingendo le strutture ad acquistarli presso le farmacie ad un costo maggiorato del 42%. Si stanno arricchendo alcuni e altri si battono sui denti – ha dichiarato – creando connivenze a favore di alcune farmacie e provocando un danno patrimoniale alle Pubbliche Amministrazioni. Dobbiamo fare qualcosa.»

Ultima novità emersa dall’assemblea riguarda l’assistenza scolastica. Nella scorsa seduta il Ciss 38 aveva proposto un aumento delle quote ai comuni, di 3 euro pro capite, per sobbarcarsi l’assistenza scolastica. Durante la seduta di ieri, invece, il Presidente Boggio ha annunciato che non sarà necessario. «Per quest’anno riusciremo a occuparcene interamente noi senza costi aggiuntivi per i comuni. Gli enti però dovranno delegare il Ciss 38 quanto prima perchè dobbiamo procedere con le gare d’appalto.»

L’assistenza scolastica agli alunni disabili resterà in carico al Ciss 38 per tutto il prossimo anno scolastico.

Nominato anche il nuovo revisore dei conti: Giacomo Spiller.

GUARDA IL SERVIZIO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here