Foto d'archivio

CASTELLAMONTE – “La prevenzione è l’insieme di azioni finalizzate ad impedire o ridurre il rischio, ossia la probabilità che si verifichino eventi non desiderati”.

Foto d'archivio
Foto d’archivio

Su un quotidiano locale, già il 23 settembre 2014 si poteva leggere dello stato di abbandono delle rogge comunali, dei possibili pericoli causati dalla scarsa manutenzione, della presenza inopportuna negli alvei delle rogge di vegetazione e sedimentazione eccessive.

In particolare si evidenziava la scarsa/assente manutenzione del Rio San Pietro che negli anni ha causato danni notevoli sia alle proprietà private che al patrimonio comunale (si ricorda che si è rischiato anche una vita umana).

Una adeguata manutenzione è alla base della prevenzione di possibili ulteriori danni causati da problematiche inerenti il rischio idraulico del contesto urbano di Castellamonte.

Un adeguato Piano di Emergenza Comunale, si fonda esclusivamente su un piano adeguato di manutenzione ordinaria programmata nel tempo delle varie problematiche ambientali che nel tempo si sono evidenziate.

Ad oggi lo stato delle Rogge Comunali ed in particolare quella specifica del Rio San Pietro, è immutata rispetto a quanto evidenziato nell’anno 2014, in quanto l’Amministrazione Comunale, non ha pianificato e attuato un minimo programma di manutenzione delle Rogge Comunali del Territorio Castellamontese.

Maggio, in riferimento alle problematiche evidenziate, è notoriamente il mese più problematico e a rischio, pertanto ci si chiede: quando questa amministrazione ha in previsione interventi di mitigazione del rischio idraulico presente sul territorio comunale?

Paolo Recco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here