TORINO – Ennesima truffa contro ignari venditori di autoveicoli a Torino.cdp (RID)

Ieri, la Polizia ha fermato e denunciato, D.G., 59 anni, all’interno di un’agenzia di Pratiche Auto mentre era intento a firmare l’atto di vendita di un autoveicolo a favore di due tunisini; peccato che l’auto acquistata pochi giorni prima da D.G. era stata pagato con un assegno falso. A seguito di ulteriori indagini si è scoperto che il denunciato non era nuovo a queste tipo di truffe, infatti alcune settimane prima aveva acquistato una moto dal valore di 9.000 euro, pagando anche questa con assegni falsi.

Questo raggiro molto usato in chi commercia nei veicoli, viene spesso messo in atto ad ignari privati; il truffatore prende l’appuntamento per vedere il mezzo normalmente il venerdì dopo la chiusura delle banche, pagando poi con un’assegno falso e l’ignaro venditore non può verificarne l’autenticità fino al lunedì successivo quando il veicolo, normalmente è già stato rivenduto se non addirittura radiato per esportazione e portato all’estero.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here