TORRE CANAVESE – Parte stasera la prima rassegna di cultura popolare canavesana “Sompa – Tradizioni intorno”, e durerà fino a domenica 26 aprile.

La manifestazione vedrà riunite tutte le espressioni artistiche, dal cinema al teatro, dall’arte alla natura, dalla musica alla lettura, passando per il buon cibo, SOMPAnella comune filosofia di far conoscere, valorizzare e tramandare le culture popolari del territorio canavesano.

La scelta del nome della Rassegna nasce dal desiderio di comunicare il ruolo e l’importanza delle tradizioni, delle radici, per la tutela e lo sviluppo dell’identità del territorio. Non a caso il termine “sompa” (o trumpa), deriva al dialetto piemontese, ed identifica i grossi ceppi di castagno scapezzato che fungevano da dimora delle giovani piante, tuttʼoggi visibili in Canavese, e in particolare passeggiando lungo lʼalta via dellʼanfiteatro morenico: per evitare che i morsi del bestiame affamato in pascolo danneggiassero gli alberi, lʼuomo provvedeva a tagliare i castagni a un metro di altezza, così che lʼalbero potesse rigenerarsi e sopravvivere, dando vita a nuovi germogli ad altezza non accessibile agli animali.

L’idea di organizzare l’evento nasce dalla torrese Silvana Sapino, componente dell’Associazione “Primovenerdìfolk”, con la collaborazione dell’Associazione Eleyka attiva nell’ambito della tutela della diversità e della promozione di una cultura locale custode delle proprie differenze e con il patrocinio del Comune di Torre Canavese.

Numerosi gli appuntamenti e i protagonisti della Rassegna:

venerdì 24 aprile

Musica RISCOPRIAMO I BALLI DELLA TRADIZIONE – Intrattenimento musicale con Claudio Ballario. Offerta libera

h. 21,00 Tendone – Piazza Olivetti

 sabato 25 aprile

Letteratura …DI PADELLA E DI PENNA – Presentazione del libro di Giovanni Ponzetti e Carlo Currado edito da Atene del Canavese con degustazione di piatti della tradizione, tratti dalle ricette del libro.

Evento a pagamento: € 5,00 – gradita la prenotazione tel. +39 347 1391347.

h. 10,30 – Piola d’la Tür – via San Grato 15

Cibo IL TERRITORIO A TAVOLA

Menù a cura della Piola d’la Tür – gradita la prenotazione tel. +39 347 1391347

Menù a cura del Ristorante Passeggeri – gradita la prenotazione tel. +39 0124 501066

Evento a pagamento: € 20,00

h. 13,00 – Piola d’la Tür – via San Grato 15; Ristorante Passeggeri – via Castellamonte 4

Arte STRUMENTI MUSICALI NELLʼAMBITO POPOLARE – Mostra di strumenti antichi con accompagnamento musicale di Rinaldo Doro. Ingresso libero

h. 15,00 – 18,00 – Galleria d’Antiquariato Marco Datrino – Castello – via Cesare Balbo 34

Cinema APPUNTAMENTO AL CINEMA – Proiezione del film La stagione dei gusci di noce di Andry Verga e Ilario Blanchietti.

Ingresso libero

h. 17,00 – Pinacoteca Comunale Terrazza Belvedere – via Cesare Balbo

Cibo ASSAGGI DI TRADIZIONE – Menù a cura della ProLoco I Braja Luv

Evento a pagamento: € 8,00 – gradita la prenotazione tel. +39 349 5887667 +39 340 6744672

h. 19,00 – Padiglione Gastronomico – piazza Olivetti

Teatro LA COMMEDIA POPOLARE – Bèive e Volé an Cel commedia di Vittoria Minetti Offerta libera

h. 21,30 – Tendone – piazza Olivetti

 domenica 26 aprile

Arte LA CANAPA AL PASSO CON I TEMPI – Esposizione di manufatti a cura dell’Associazione Tessere la Vita. Ingresso libero

h. 10,00 – 18,00 – Pinacoteca Comunale Terrazza Belvedere – via Cesare Balbo

Arte STRUMENTI MUSICALI NELL’AMBITO POPOLARE – Mostra di strumenti antichi con accompagnamento musicale di Rinaldo Doro. Ingresso libero

h. 15,00 – 18,00 – Galleria d’Antiquariato Marco Datrino – Castello – via Cesare Balbo 34

Musica A TEMPO DI MUSICA CON RINALDO DORO – Valzer, polke, mazurke e scottish affiancati alle curente e monferrine piemontesi. Offerta libera

h. 15,30 – Terrazza Belvedere – via Cesare Balbo

Cibo ASSAGGI D’ALTRI TEMPI – Ricette sfiziose preparate da Esedra Convivium.

Evento a pagamento: € 5,00 – gradita la prenotazione tel. +39 0124 501172

h. 10,00 – 18,00 – Esedra Convivium – strada Baldissero 7

 

Le offerte raccolte durante tutti gli eventi della Rassegna saranno interamente devolute all’Associazione Pro Rett Ricerca Onlus, che sostiene la ricerca scientifica nazionale e internazionale sulla sindrome di Rett.

Questa decisione, condivisa da tutti i soggetti promotori dell’evento, nasce dall’idea di comunicare l’elevato valore sociale dell’iniziativa sostenendo, con un’azione congiunta di soggetti pubblici e privati, la ricerca di una cura che potrà far tornare a sorridere le bambine affette da sindrome di Rett.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here