MONTANARO – La proposta di realizzare un murales sul muro esterno della Scuola Elementare Pertini, è arrivata da Restiamo Sani Montanaro, in occasione del 70° Anniversario della Liberazione.

«Sentiamo il bisogno di riportare il discorso lungo i giusti sentieri, – affermano – di ricordare il primo ed il più giovane dei montanaresi a pagare con la vita, il

Giuseppe Prono
Giuseppe Prono

primo dei nostri ad uscire dall’inerzia ed a salire sulle montagne. Il 70° anniversario della liberazione che abbiamo pensato e vorremmo mettere in pratica a Montanaro cercherà di onorare la memoria del compagno e partigiano Giuseppe Prono. Puntiamo alla creazione di un murales artistico da realizzarsi in via Caffaro a Montanaro, sull’esterno delle scuole Elementari Pertini. Il muro in questione è quello confinante con la Scuola Primaria Paritaria Figlie Di Carità, di fronte all’area che fino a pochi anni fa era destinata ai cassonetti per la raccolta dei rifiuti.

Crediamo che le scuole rappresentino la culla delle generazioni future, le fondamenta di Montanaro. Per questo motivo le abbiamo scelte per ricordare Giuseppe, il più giovane di tutti ed anche il primo a dare la vita. »

L’intervento decorativo consentirà di riqualificare un area dimenticata e destinata al degrado, che potrebbe essere ulteriormente valorizzata qualora il comune decidesse di installarvi elementi di arredo urbano.

Il disegno dell’opera è stato realizzato da Zerocalcare, il nuovo fenomeno del fumetto italiano. Zerocalcare ha 30 anni ed ha pubblicato a lungo su fanzine fotocopiate e disegnato locandine di concerti punk hardcore, prendendo parte con i suoi fumetti a un numero sterminato di autoproduzioni nel circuito dei x-muralescentri sociali e collaborando con riviste di ogni genere (che per lo più hanno poi chiuso). Partecipa regolarmente all’annuale antologia del fumetto indipendente “Sherwood Comix”, collabora con “Smemoranda”, ha una rubrica mensile a fumetti su “Wired” e pubblica strisce su “Internazionale”. Dopo il travolgente successo de “La profezia dell’armadillo”, edito da Bao Publishing, seguono il graphic novel “Un polpo alla gola”, la raccolta delle storie del blog “Ogni maledetto lunedì su due” e “Dodici”, sempre per Bao Publishing. “Dimentica il mio nome” è il suo quinto libro per la casa editrice milanese. E’ l’autore singolo che ha venduto di più nella storia, con oltre 200.000 copie dei suoi quattro volumi pubblicati fino a oggi. È anche l’unico fumettista riuscito ad arrivare al primo posto della classifica di varia, quella che comprende anche i libri di letteratura.

La realizzazione su muro del progetto sarà affidata ai “VolksWriterz”, storica crew milanese che ha lasciato proprie opere ovunque, dal Nord al Sud della nostra penisola, dalla Palestina all’Africa, dalla Mongolia alla Norvegia, fino ad arrivare a Berlino.

Verrà realizzato in un sabato tra la metà e la fine del mese di maggio (verosimilmente il 23) a seconda delle disponibilità degli artisti coinvolti.

GUARDA IL SERVIZIO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here