CUORGNÈ – Una rete di Sostegno per l’accesso alla casa è il tema affrontato nell’incontro promosso dall’amministrazione Cuorgnatese, che si è tenuto questa mattina in comune.

Obiettivo dell’incontro era illustrare il progetto già messo in atto in quel di Torino, e che prossimamente partirà in Val di Susa ed in altre provincie Piemontesi, Cuorgne - sistema abitare (2) (RID)che cerca di supportare quella zona grigia di persone che potrebbero nel breve/medio periodo avere problemi ad accedere all’affitto di una casa.

Il progetto che vede coinvolti molti enti e una rete di solidarietà del territorio, è stato illustrato dal Presidente della Cuorgne - sistema abitare (RID)CICSENE, Ente promotore di questa iniziativa insieme alla Fondazione don Mario Operti e alla Confcooperative.

Presenti alcuni amministratori; il CISS38 ; il Presidente dell’Associazione Mastropietro, il Vice Presidente dell’ATC Rossi e la consigliera Gallo.

“Il problema della casa sta diventando sempre più pressante anche nelle nostre comunità – afferma il Sindaco Beppe Pezzetto – il modello che ci è stato presentato è per quelle persone che pur disponendo di un minimo reddito non riescono ad affittare per ragioni diverse una casa, semplificando si tratta di accompagnare questi soggetti e di fare da “garanti” tra chi avrebbe a disposizione alloggi ma per diversi motivi non si fida ad affittare e chi potrebbe sostenere un minimo di spesa, ma che allo stesso modo non viene riconosciuto come “affidabile”.»

GUARDA IL SERVIZIO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here