CUORGNÈ – Una rete di Sostegno per l’accesso alla casa è il tema affrontato nell’incontro promosso dall’amministrazione Cuorgnatese, che si è tenuto questa mattina in comune.

Obiettivo dell’incontro era illustrare il progetto già messo in atto in quel di Torino, e che prossimamente partirà in Val di Susa ed in altre provincie Piemontesi, Cuorgne - sistema abitare (2) (RID)che cerca di supportare quella zona grigia di persone che potrebbero nel breve/medio periodo avere problemi ad accedere all’affitto di una casa.

Il progetto che vede coinvolti molti enti e una rete di solidarietà del territorio, è stato illustrato dal Presidente della Cuorgne - sistema abitare (RID)CICSENE, Ente promotore di questa iniziativa insieme alla Fondazione don Mario Operti e alla Confcooperative.

Presenti alcuni amministratori; il CISS38 ; il Presidente dell’Associazione Mastropietro, il Vice Presidente dell’ATC Rossi e la consigliera Gallo.

“Il problema della casa sta diventando sempre più pressante anche nelle nostre comunità – afferma il Sindaco Beppe Pezzetto – il modello che ci è stato presentato è per quelle persone che pur disponendo di un minimo reddito non riescono ad affittare per ragioni diverse una casa, semplificando si tratta di accompagnare questi soggetti e di fare da “garanti” tra chi avrebbe a disposizione alloggi ma per diversi motivi non si fida ad affittare e chi potrebbe sostenere un minimo di spesa, ma che allo stesso modo non viene riconosciuto come “affidabile”.»

GUARDA IL SERVIZIO

[su_youtube_advanced url=”https://www.youtube.com/watch?v=GLZvl3M67Cw” playlist=”https://www.youtube.com/watch?v=S_jusV9XsyU” width=”460″ height=”260″ rel=”no” modestbranding=”yes” wmode=”lightbox”]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here