AGLIÈ – Tutto pronto per la 27^ edizione della Sagra del Torcetto (CON VIDEO)

Direttivo Pro Loco - Foto di F.Marchiando - La Bottega della Foto

AGLIÈ – È giunta alla 27^ edizione la rinomata Sagra del Torcetto di Agliè, organizzata dalla Pro Loco alladiese.

Nata da “quattro amici ritrovati al bar” (il direttivo Pro loco all’epoca), è divenuta ben presto famosa in tutta Italia. Ovunque si parlava della Sagra che

Direttivo Pro Loco - Foto di F.Marchiando - La Bottega della Foto
Direttivo Pro Loco – Foto di F.Marchiando – La Bottega della Foto

affiancava due eccellenze: i torcetti di Agliè e i vini canavesani.

Inizialmente coinvolgeva solo i pasticceri alladiesi, ma quando è arrivata a toccare un afflusso di circa 10mila persone, si è manifestato un problema: nel primo pomeriggio tutti i prodotti erano finiti. Si è deciso dunque di allargare il range dei prodotti offerti affiancando, al torcetto, “Re” indiscusso della Sagra, i dolci tipici piemontesi. Da cinque anni, in concomitanza alla Sagra del Torcetto, viene organizzata la Fiera Enogastronomica, con la presenza di altre Pro Loco canavesane e biellesi.

Nel corso degli anni è stata cambiata anche la data. Inizialmente si teneva a settembre poi è stata spostata ad aprile.

Il torcetto è un dolce tipico che, secondo voci tramandate, è nato proprio ad Agliè ai primi del ‘900, dalle abili mani del pasticcere Pana. La tradizione vuole che un giorno, invece di rimpastare i ritagli di pasta rimasti dalla lavorazione di un dolce, Pana li piegasse ad ovale e li facesse cuocere. Il risultato fu l’apprezzatissimo torcetto, che venne in seguito presentato alla tavola dei Duchi di Genova, e, piacque talemente, che la Principessa Bona di Baviera di Savoia Genova rilasciò a Pana uno speciale attestato nominandolo suo personale fornitore. Attestato tuttora conservato dai successori del panettiere. Ancora oggi la produzione del torcetto viene fatta artigianalmente senza macchinari. La pasta, i cui ingredienti sono gelosamente custoditi dai pasticceri alladiesi, viene tagliata in listelli che vengono poi passati nello zucchero, piegati ad uno ad uno a mano, posti nelle teglie ed infornati. Dopo la cottura vengono ancora posti sotto ad una lampada per caramellare lo zucchero sulla superficie.

Quest’edizione si terrà domenica 19 aprile, nel magnifico centro storico di Agliè. La Sagra del Torcetto aprirà i battenti alle 10 sotto i portici. Alle 12 , in piazza Castello, si potrà pranzare degustando i piatti tipici delle varie Pro Loco, mentre dalle 14, ad allietare la folla, ci sarà “Alladiesis”, Fanfara della Banda Musicale di Agliè.

Un evento che non vuole soltanto valorizzare i prodotti tipici enogastronomici, ma il territorio per intero, fornendo un’occasione in più ai turisti per visitare il paese ed i suoi monumenti: il castello, la Chiesa di Santa Marta e Villa Meleto, residenza del poeta Guido Gozzano.

GUARDA IL SERVIZIO

Print Friendly
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here