SALUZZO (CN) – Nei giorni scorsi i finanzieri della Tenenza della Guardia di Finanza di Saluzzo hanno concluso una verifica fiscale, nel settore dell’Iva intracomunitaria, eseguita nei confronti di una società ortofrutticola attiva nella circoscrizione.gdf cuneo (RID)

L’impresa si occupa della coltivazione, raccolta, lavorazione e successiva commercializzazione di prodotti agricoli, in particolare frutta, coltivati su terreni di proprietà di terzi condotti in affitto.

E’ opportuno evidenziare che l’azienda oggetto di attenzione da parte delle Fiamme Gialle, benché “società agricola”, settore che beneficia di una tassazione più favorevole, prevista dall’art. 2 del D. Lgs. N. 99/2004, aveva optato per la tenuta della contabilità in regime ordinario.

Dall’esame della documentazione contabile ed extracontabile rinvenuta presso l’azienda è però emerso che non aveva provveduto ad istituire, per alcuni periodi di imposta, le prescritte scritture contabili ed aveva omesso di presentare le dichiarazioni ai fini delle imposte sui redditi, dell’Iva e dell’Irap.

Le indagini, che hanno riguardato le annualità dal 2010 al 2014, hanno permesso di ricondurre a tassazione redditi per oltre 800.000 €, di contestare ai vertici della società un’IVA dovuta per oltre 17.000 €, l’evasione dell’IRAP per 25.196 € e dell’IRES per 115.027 €.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.