POLITICARENZI (450 x 301) VARA LA NUOVA RAI: FUORI I PARTITI, PIU’ POTERI A AD. IPOTESI ABOLIZIONE CANONE. “PARLAMENTO APPROVI ENTRO LUGLIO”

Una Rai non più in balia delle correnti dei partiti, con un amministratore delegato che fa il capo azienda, un cda da 7 membri e, magari, niente più canone. E’ la riforma della tv pubblica di Matteo Renzi, approvata ieri in consiglio dei ministri e ora trasmessa al parlamento. Il premier chiede alle Camere di approvare la riforma entro luglio, per non dover eleggere il nuovo consiglio di amministrazione con la vecchia legge Gasparri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here