IVREA – Aperta un’inchiesta da parte della Procura di Ivrea, su un traffico di anabolizzanti in strutture doping-sportive.

Diciassette perquisizioni nei confronti di bodybuilder, farmacisti, medici di base e titolari di palestre sono state eseguite a Torino e provincia dai carabinieri che indagano.

Sequestrati materiale informatico e cartaceo, ricette mediche false relative a prescrizioni di sostanze proibite e altri elementi di prova utili all’inchiesta.

Il fascicolo, che conta numerosi indagati, è stato aperto dal pm Giuseppe Drammis della procura di Ivrea.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here