CUORGNÈ – Dopo aver puntato sull’energia pulita (autorizzando la costruzione di 3 centrali idroelettriche) l’amministrazione Pezzetto, ha affrontato il tema del recupero di una importante risorsa di cui spesso noi, che ne disponiamo in abbondanza, sottovalutiamo il valore: l’acqua.

beppe (Rid) “La scelta di questa amministrazione è stata sin da subito quella di lavorare per invertire la rotta su alcune tematiche tipiche della sostenibilità ambientale, consci della necessità da un lato di tener conto delle scarse risorse a disposizione e dall’altro che qualsiasi azione necessita di cambiamenti culturali e comportamentali che richiedono tempi lunghi per essere modificati” premette il Sindaco di Cuorgnè Beppe Pezzetto, nel presentare alcuni importanti risultati ottenuti pianificando specifici interventi con SCA Acque (Gruppo SMAT).

Risultati, che non a caso vengono presentati a ridosso della giornata mondiale dell’acqua, una ricorrenza, quella del 22 marzo, voluta dalle Nazioni Unite sin dal 1992 e prevista all’interno delle direttive dell’agenda 21. Un evento che vuole sottolineare l’importanza dell’acqua come elemento sinonimo di vita.

“Con SCA Acque, che ringrazio, abbiamo concluso la prima fase di una attività, che rientra nel più ampio progetto Cuorgnè + Sostenibile, e che in questo caso si pone come obiettivo quella di garantire una maggior efficienza del servizio idrico sia da un punto di vista della continuità nell’erogazione del servizio, sia nella riduzione delle dispersioni”.

E visti i risultati ottenuti, con piccoli ma mirati interventi, il Sindaco Pezzetto non può che dirsi soddisfatto, da un primo calcolo stimato e soltanto per focalizzare l’attenzione sulla riduzione delle dispersioni, gli interventi effettuati in questa prima fase hanno portato ad un recupero complessivo di circa 12 litri di acqua al secondo, 720 al minuto e 43.200 ogni ora … ovviamente, per un calcolo accurato, occorrerebbe stabilire da quando.

E adesso vedremo quali altri interventi verranno pianificati nella fase 2, una buona collaborazione tra enti, produce risultati che forse non sono così visibili perché corrono sottoterra, ma che sono fondamentali per una migliore qualità della vita delle nostre e delle nuove generazioni.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here