TUNISI – STRAGE TERRORISTICA, QUATTRO VITTIME ITALIANE. SPETTRO ISIS, 22 I MORTI E CINQUANTINA FERITI, TUTTI TURISTITUNISI TERRORISMO 3 (RID)

C’e’ lo spettro dell’Isis nella strage terroristica con almeno quattro vittime italiane in Tunisia. Cinque uomini armati hanno assaltato il museo del Bardo a Tunisi.

Dopo una sparatoria e la cattura di decine di turisti in ostaggio, la strage: 22 i morti, tra cui due terroristi, e almeno una cinquantina di feriti. Due i morti italiani accertati: Francesco Caldara, un pensionato di Novara, e un torinese, Orazio Conte.

Due connazionali sono dispersi. Molti degli italiani coinvolti, tra i quali un gruppo di dipendenti del comune di Torino, erano appena sbarcati da una nave della Costa crociere. Plauso dell’Isis per l’attacco, ma non piena rivendicazione.

“L’Italia non si farà intimorire”, ha assicurato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

AGGIORNAMENTO – Costa Crociere conferma nella sua pagina Facebook che la nave Fascinosa ha lasciato il porto di Tunisi all’1,55 di questa notte. Al momento della partenza il comandante ha informato che il numero dei passeggeri che non hanno fatto ritorno alla nave e’ sceso a 13.

Dodici persone della Costa Care team e due dirigenti della sede centrale, viene detto, sono gia’ operativi a Tunisi ”per rimanere in contatto con le autorita’ locali per assicurare l’assistenza necessaria. Altre tre perone del Costa Care team arriveranno a Tunisi stamattina”

Costa Crociere ribadisce di essere ”in stretto contatto con il ministro degli Affari Esteri, le autorita’ locali di sicurezza, il comandante di Costa Fascinosa, e l’agente portuale locale per monitorare la situazione e seguire la sua evoluzione”.

La societa’ armatoriale ”esprime la propria vicinanza a tutte le persone coinvolte nei tragici eventi e alle loro famiglie”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here